Mercoledì 05 Marzo 2014

Credito Bergamasco, fondo di 5 milioni

destinato alle imprese della Coldiretti

Coldiretti Bergamo e Credito Bergamasco (Gruppo Banco Popolare) hanno siglato un importante accordo operativo mirato a garantire un accesso più facilitato al credito alle imprese aderenti a Coldiretti Bergamo.

Con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo economico del territorio servito, il Credito Bergamasco ha, infatti, deciso di mettere a disposizione – a condizioni di favore – un plafond di 5 milioni di euro con scadenza 31 gennaio 2015 destinato al supporto finanziario di iniziative delle imprese aderenti a Coldiretti Bergamo, aventi un fatturato annuo sino a 250 milioni di euro.

Gli importi per singola operazione non dovranno superare i 150.000 euro e potranno essere richiesti sotto qualsiasi forma tecnica: dai finanziamenti ai crediti commerciali Italia ed estero, ai crediti di firma e cassa. Saranno considerati finanziabili tutti quei progetti ed iniziative capaci di rispondere ai bisogni che emergono sul territorio presidiato da Coldiretti Bergamo.

Il Credito Bergamasco si impegna a riservare alle pratiche segnalate da Coldiretti la migliore attenzione per una sollecita definizione delle operazioni a condizioni agevolate, ferma restando la possibilità di non accogliere eventuali domande di finanziamento prive dei necessari requisiti.

«Si tratta di un’importante iniziativa – spiega il Presidente di Coldiretti Bergamo Alberto Brivio – tesa a sviluppare ogni possibile sinergia individuabile sul territorio. Con questo accordo Coldiretti Bergamo e Credito Bergamasco mirano a sostenere e valorizzare il sistema produttivo primario di riferimento, rendendo quanto più capillare ed efficace un’attenzione rivolta non solo alle produzioni ma a tutto ciò che per un territorio un’agricoltura viva rappresenta. Grazie alla collaborazione con Creditagri inoltre l’accesso ai finanziamenti sarà più facile e tutte le operazioni necessarie saranno ottimizzate».

«L’accordo siglato con Coldiretti Bergamo – dichiara il Direttore Generale del Credito Bergamasco, Cristiano Carrus – è l’ennesima testimonianza di come il Credito Bergamasco continui a mettersi al servizio dell’economia e delle realtà produttive del territorio servito, manifestando estrema vicinanza al mondo delle PMI e del Mid Corporate, vero tessuto connettivo dell’economia locale e “core business” della Banca, con l’obiettivo di fornire gli strumenti più efficaci per affrontare con successo le sfide presentate dal difficile quadro congiunturale».

«L’intesa perfezionata – afferma il Responsabile del Servizio Sviluppo del Credito Bergamasco, Gianfranco Prosperi – si innesta nella scelta strategica della Banca di instaurare rapporti di collaborazione sempre più stretti con le Istituzioni locali e le Associazioni di Categoria, nella convinzione che la comune profonda conoscenza del territorio ed il capillare presidio dello stesso possano garantire un valido sostegno agli operatori economici delle zone servite».

© riproduzione riservata