Il Bennet apre a Vaprio  E riassorbe 19 da Cortenuova
L’esterno del Bennet all’interno delle Acciaierie, chiuso l’ottobre 2014

Il Bennet apre a Vaprio

E riassorbe 19 da Cortenuova

Dopo la chiusura delle Acciaierie nell’ottobre 2014 già ricollocati altri 34 dipendenti.

«Alla fine, con l’apertura del nostro punto vendita di Vaprio, la società ha mantenuto le promesse e ha riassorbito quei lavoratori che erano stati penalizzati dalla chiusura delle Acciaierie a Cortenuova». Così la proprietà del gruppo comasco della grande distribuzione ricorda il suo impegno a integrare gli ultimi lavoratori ancora a casa dopo che nell’ottobre 2014 aveva chiuso i battenti il punto vendita all’interno del centro commerciale bergamasco.

Quasi subito si era cercata una mediazione per salvare gli allora 78 posti di lavoro dei dipendenti di Cortenuova e già dal 1° novembre dell’anno scorso la società aveva dato il via libera al trasferimento di 34 lavoratori nei Bennet di Romano di Lombardia e di Albano Sant’ Alessandro.

Ai rimanenti 44 lavoratori erano state date due possibilità: o l’accesso volontario definitivo alla mobilità, accompagnato da un incentivo all’esodo che in media si aggirerà sulle quattro mensilità, o la possibilità di restare in mobilità fino al momento dell’apertura del punto vendita di Vaprio d’Adda.

Questo punto vendita viene inaugurato proprio giovedì e nell’organico complessivo di 116 persone sono stati inserite anche quei 19 dipendenti che avevano accettato questa opzione. «La vicenda dolorosa della chiusura del Bennet di Cortenuova - spiega Alberto Citerio, segretario provinciale Fisascat-Cisl -è un caso emblematico di come era esplosa la crisi dei centri commerciali in provincia, fenomeno che non si è ancora esaurito»


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA