La fonderia di ghisa a Mapello
Brembo investe cinque milioni

Un investimento di cinque milioni di euro per l’ammodernamento della fonderia di ghisa di Mapello. È quanto mette in campo Brembo, perché «lo sviluppo tecnologico è necessario per continuare ad essere leader nel mercato rispondendo alle esigenze dei clienti».

Su L’Eco in edicola due pagine di Trovarisposte

La fonderia di ghisa a Mapello Brembo investe cinque milioni
La fonderia di ghisa della Brembo a Mapello: l’investimento prevede anche la collocazione di un biofiltro «mangiaodori»

Un investimento di cinque milioni di euro per l’ammodernamento della fonderia di ghisa di Mapello. È quanto mette in campo Brembo, perché - per dirla con le parole del direttore qualità e ambiente del gruppo, Antonella Tondini, «lo sviluppo tecnologico è necessario per continuare ad essere leader nel mercato (dei sistemi frenanti, ndr), rispondendo alle esigenze dei clienti».

L’obiettivo è procedere con l’ammodernamento tecnologico della linea produttiva e, in questo senso, i lavori si concentreranno in particolare nel mese di agosto, nel periodo in cui la fonderia è ferma. L’operazione consentirà di accrescere le performance produttive, con una conseguente ottimizzazione del processo.

In più la fonderia - di propria iniziativa - si doterà di un filtro «mangiaodori» per abbattere gli odori generati dalla produzione. Emissioni non nocive per la salute, semplicemente fastidiose all’olfatto. E dato che l’area in cui sorge la fonderia con il passare degli anni si è sempre più urbanizzata, attraendo nuovi abitanti, i lavori garantiranno una migliore integrazione con il territorio.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 16 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA