Nessun commissariamento nei Comuni bergamaschi a lista unica: ecco  i  12 sindaci - Foto
Un seggio a Locatello

Nessun commissariamento nei Comuni bergamaschi a lista unica: ecco i 12 sindaci - Foto

Dopo i sei primi cittadini che già domenica sera erano stati eletti (l’ufficialità si avrà con lo spoglio) con il raggiungimento del quorum, con la chiusura dei seggi alle 15 di lunedì 4 ottobre ecco gli altri sei sindaci eletti.

Si tratta di dodici Comuni orobici dove in corsa c’era una sola lista che si confronta dunque «solo» con il quorum (abbassato quest’anno, a causa della pandemia e delle relative restrizioni e difficoltà di spostamento, al 40%). Questo significa che i candidati che già domenica sera avevano raggiunto questa soglia di affluenza hanno potuto considerarsi virtualmente eletti, anche se la prudenza è stata necessaria fino allo spoglio, che ha infatti verificato per tutti l’ottenimento almeno del 50% dei voti validi.

TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO

I primi due sindaci a «scavalcare» l’ostacolo del quorum, già alle 19 di domenica sera, sono stati due uscenti che veleggiano così verso la rielezione: Giulio Baronchelli a Oltressenda Alta (che ha chiuso la serata oltre il 58%, alle 15 di lunedì l’affluenza è stata del 72,74%) e Fabio Ferla a Calvenzano (45,9% alle 23, alle 15 di lunedì del 56.58%), entrambi confermati dallo spoglio.
«Siamo soddisfatti per il raggiungimento del quorum, ora attendiamo i risultati finali», ha commentato in serata Baronchelli. «Bene il superamento del quorum – dice anche Ferla – ma attendiamo il dato sui voti validi. Non prevedo feste o brindisi di alcun genere. Se verrò riconfermato sarò ovviamente soddisfatto ma vedo l’eventuale rielezione non come una conquista ma come una conferma di un incarico di responsabilità».

Il sindaco della lista civica Amiamo Calvenzano Fabio Ferla

Il sindaco della lista civica Amiamo Calvenzano Fabio Ferla

Giulio Baronchelli, sindaco di Oltressenda Alta

Giulio Baronchelli, sindaco di Oltressenda Alta

Daniele Medici (Impegno Comune Insieme), sindaco di Filago

Daniele Medici (Impegno Comune Insieme), sindaco di Filago

Nel proseguire della serata, fino alla chiusura dei seggi alle 23, altri Comuni hanno visto i votanti crescere oltre il necessario 40%. Il traguardo ha avuto un significato particolare per Daniele Medici, primo cittadino uscente di Filago (42,59% alle 23 di domenica, 52.01% alle 15 di lunedì, elezione confermata con lo spoglio), che domenica si è trovato con volantini diffamatori nei confronti suoi e di alcuni membri del gruppo diffusi in paese: «Un grazie sentito ai miei concittadini – ha commentato a caldo dopo il superamento del quorum –. Mi conforta contare su tante persone che mi hanno dato fiducia nonostante il clima difficile che si è creato. Oltre ad aver snaturato il confronto pubblico con temi, tempi e toni non consoni, i messaggi hanno inciso sulla mia sfera privata e hanno provato l’ambiente familiare. Per questo, gioia e tristezza convivono. Cresce però la soddisfazione e la consapevolezza di continuare a fare il mio dovere, rispettando il programma che i filaghesi hanno voluto sostenere».

Piermauro Nembrini, sindaco di  Chiuduno

Piermauro Nembrini, sindaco di Chiuduno

Tiziano Piccioli Cappelli,  sindaco di Adrara San Rocco

Tiziano Piccioli Cappelli, sindaco di Adrara San Rocco

Fausto Galizzi, sindaco di San Pellegrino

Fausto Galizzi, sindaco di San Pellegrino

Quorum centrato (41,54% domenica sera, 52,33% alle 15 di lunedì, elezione confermata dopo le 15) anche a Chiuduno, che con quasi seimila abitanti è la più popolosa tra le realtà con lista unica. Porte del municipio aperte dunque per Piermauro Nembrini, 58 anni, già assessore e candidato in continuità con l’amministrazione leghista uscente. «Felicissimi del risultato – sono le prime parole di Nembrini –. Ma i festeggiamenti li rimandiamo a domani (oggi per chi legge, ndr), adesso ci concediamo giusto un veloce brindisi per il quorum». Adrara San Rocco, alle 23 di domenica con un quorum del 43,84%, conferma il sindaco uscente Tiziano Piccioli Cappelli: alle 15 di lunedì raggiunto il 54.25%, elezione confermata anche dallo spoglio dopo le 15.
L’ultima rilevazione delle 23 ha portato infine lo sfondamento della soglia per Fausto Galizzi, espressione della maggioranza uscente a San Pellegrino Terme (alle 23 con il 40,47%, alle 15 52,04%, elezione confermata con lo spoglio).

Alessandro Medolago Albani,  sindaco per «Medolago futura»

Alessandro Medolago Albani, sindaco per «Medolago futura»

DOPO LA CHIUSURA DEI SEGGI ALLE 15 DI LUNEDI’
A Medolago alle 15 è stato raggiunto il 45,52% dell’affluenza: il primo cittadino è Alessandro Medolago Albani, esponente della minoranza, dato confermato anche dallo spoglio così come a Castione della Presolana il quorum è stato superato raggiungendo il 44.73%: confermato Angelo Migliorati, sindaco uscente, elezione confermata anche dallo spoglio.

A Bottanuco il sindaco è Rossano Pirola, sindaco uscente, con il 52,44% dell’affluenza - una delle poche a superare il 50% - mentre ad Ardesio confermato Yvan Caccia, sindaco uscente con il 48,46% dell’affluenza.Quest’ultimo è stato confermato ufficialmente dallo spoglio delle schede elettorali mentre tempi più lunghi ci sono voluti per lo spoglio di Bottanuco e la conferma di Pirola.

Yvan Caccia, sindaco di Ardesio

Yvan Caccia, sindaco di Ardesio

Rossano Pirola (Comune Aperto), sindaco di Bottanuco

Rossano Pirola (Comune Aperto), sindaco di Bottanuco

Il sindaco di Castione Angelo Migliorati

Il sindaco di Castione Angelo Migliorati

C’è poi Locatello che ha raggiunto il 43.67%: qui il sindaco è «rosa» con la riconferma anche post spoglio di Simona Carminati, in compagnia a Gromo di un’altra donna, Sara Riva, anche quest’ultima confermata con lo spoglio delle schede. Qui il quorum è arrivato al 47,91%.

TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO

Tutte le dichiarazioni, gli approfondimenti e le interviste nelle 22 pagine de L’Eco di Bergamo di martedì 5 ottobre

Sara Riva, sindaco di Gromo

Sara Riva, sindaco di Gromo

Simona Carminati,  sindaco di Locatello

Simona Carminati, sindaco di Locatello


© RIPRODUZIONE RISERVATA