Venerdì 12 Marzo 2010

Capelli: «La trasferta a Parma
più che delicata è decisiva»

«Se la scelta del mister cadrà su di me, cercherò di non deludere le aspettative. Da sempre, del resto, mi alleno al massimo per poter sfruttare al meglio ogni chiamata». Determinato più che mai Daniele Capelli che con molte probabilità sarà schierato di nuovo titolare a Parma in sostituzione dell'infortunato Talamonti.

«Giocare da terzino o da centrale difensivo non è un problema: ce la metterò tutta per dare un adeguato contributo ai compagni, soprattutto in questo particolare momento». Capelli, bergamasco doc, rientrato in nerazzurro a gennaio dopo il fugace prestito alla Reggina, non ha dubbi sull'importanza della trasferta in Emilia: «Ritengo la partita con il Parma non soltanto delicata ma decisiva per le nostre sorti. Siamo consapevoli delle difficoltà che dovremo superare, ma l'impegno dell'intero collettivo sarà totale. I primi a soffrire per questa precaria situazione siamo proprio noi: da qui la volontà di uscirne nel più breve tempo possibile».

Capelli ha precisato: «Certo, giocare con un eccesso di tensione non premia quasi mai, ma d'altra parte a metterci nei guai siamo stati noi per cui reagire ci sembra il minimo». E ancora: «La squadra di Guidolin è forte: il suo percorso in campionato mi ricorda le nostre due precedenti annate. Però a questo punto noi dobbiamo pensare a vincere e basta. Perché i punti di ritardo sono tanti e le concorrenti sempre di meno».

Infine, il difensore ha evidenziato fino in fondo il rammarico per l'assenza dei tifosi atalantini sugli spalti dello stadio Tardini: «Dispiace moltissimo non poter sfruttare il sostegno diretto dei nostri tifosi, i quali in più occasioni sono risultati determinanti, vedremo di fare loro un bel regalo».
 A. Z.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata