Sabato 22 Settembre 2012

Colantuono: «Scordiamo San Siro
Il Palermo sarà molto motivato»

«Dimentichiamo Milano, ci attendono nuove sfide. Ci attende una partita difficile contro il Palermo che sarà molto motivato dopo il cambio dell'allenatore». Così, alla vigilia, mister Colantuono che non avrà tante scelte pensando allo schieramento.

Ecco in sintesi le parole del tecnico atalantino: «Dobbiamo dimenticare l'impresa di San Siro e avere il massimo rispetto per il Palermo. I siciliani avranno grandi motivazioni, come di solito avviene dopo una sostituzione d'allenatore. Io per la verità non li ho mai visti in grave difficoltà, semmai magari faticavano a reagire dopo aver incassato un gol, ma non sono allo sbando e restano una squadra pericolosa, anche perché c'è un certo Miccoli che io conosco bene».

«L'esonero di Sannino e l'arrivo di Gasperini? Non commento, mi limito a dire che secondo me Sannino ha fatto un buon lavoro, ma purtroppo il calcio non dà scampo in mancanza di risultati e soprattutto in Italia impera la legge dell'esonero facile».

Parlando dei singoli e dello schieramento, che dovrebbe essere lo stesso di Milano con l'eccezione di Biondini, ko e sostituito da Cazzola, Colantuono non ha ufficializzato nulla, anche se ha riconosciuto di non aver molte scelte per i tanti infortunati. A tal proposito il tecnico ha sottolineato: «Leggo dei tanti, troppi infortuni. Ci sono, è vero, ma ricordiamo che Schelotto e Biondini si sono infortunati a causa di contrasti, Peluso si è fatto male in Nazionale e Carmona in vacanza, non è dunque un problema di preparazione».

Quanto a De Luca, potrebbe magari essere impiegato, ma il mister ha ricordato soltanto che aveva pensato di schierarlo titolare a San Siro, salvo preferirgli alla fine Raimondi per mantenere gli equilibri e non buttarlo subito nella mischia in un palcoscenico importante come quello di San Siro. Sulle chance di De Luca di giocare contro il Palermo Colantuono non ha parlato, staremo a vedere.





m.sanfilippo

© riproduzione riservata