Mercoledì 28 Novembre 2012

L'Atalanta supera il Cesena 3-1
Ancora grave ko per Marilungo

ATALANTA-CESENA 3-1
RETI: 30' pt Tonucci, 37' pt Parra, 17' st De Luca,
41' st Parra.
ATALANTA (3-4-1-2): Polito 6; Ferri 6, Matheu 5,5, Lucchini 6; Troisi 5,5, Cigarini 6,5, Radovanovic 7 (22' st Cazzola sv), Brivio 6; Scozzarella 6 (35' st Carmona sv); Parra 7,5, Marilungo 6 (44' pt De Luca 7). All. Colantuono. In panchina: Frezzolini, Stendardo, Manfredini, Bellini, Peluso, Maxi Moralez, Denis.
CESENA (5-3-2): Ravaglia 6,5; Ceccarelli 6, Morero 5,5 (20' st Iori sv), Comotto 6 (28' st Caldirola sv), Tonucci 7, Favalli 5,5; Meza Colli 6; Tabanelli 6,5, Djokovic 6; Rodriguez 5,5 (1' st Lapadula 5,5), Succi 6. All. Bisoli. In panchina: Belardi, Rossi, Ballardini, Defrel, Turchetta, Sensi.
Arbitro: Massa di Imperia 7.
Note: spettatori 3 mila circa. Ammoniti Meza Colli e Favalli. Angoli 7-6 per il Cesena. Recupero 1'+3'.

L'Atalanta ha piegato per 3-1 al Comunale il Cesena rimontando da 0-1 e qualificandosi per il prossimo turno di Coppa Italia che la vedrà sfidare la Roma all'Olimpico martedì 11 dicembre. Grande protagonista è stato Parra con una doppietta. Nuovo, grave infortunio a Marilungo.

Proprio il ko di Marilungo rappresenta la brutta notizia della giornata. I primi, sommari esami a cui è stato sottoposto l'attaccante dicono che l'attaccante dovrebbe essersi rotto ancora il legamento crociato anteriore del ginocchio destro che già aveva costretto Marilungo a uno stop di 6 mesi, da marzo a settembre.

Lo sfortunato attaccante in un contrasto ha appoggiato male il piede sul terreno allentato e le sue lacrime sulla barella sono state purtroppo molto eloquenti. Giovedì 29 è prevista la risonanza magnetica, ma non ci sono in pratica speranze. Per Marilungo la stagione è praticamente finita.

Quanto alla partita, si sa - basta ricordare le ultime clamorose eliminazioni dei bergamaschi - che in Coppa Italia le motivazioni sono quelle che sono e che lo schieramento totalmente inedito varata da Colantuono non poteva essere garanzia di affidabilità al 100%.

Quando il Cesena ha segnato l'1-0, è sembrato che dovesse ripetersi la stessa storia, invece la reazione atalantina c'è stata e si è concretizzata con una doppietta di Parra (autore dell'1-1, di tacco, e del 3-1), che ha perlomeno dimostrato di non essere un oggetto misterioso, e con il gol del sorpasso di De Luca. Rete che ha scatenato le ire di mister Bisoli perché nella partenza dell'azione Morero si era infortunato cadendo a terra.

È stata in definitiva una sfida divertente con il Cesena - ricordiamolo, avversario di serie B - che ha lottato fino ai minuti di recupero creando diversi affanni alla difesa atalantina. Da rilevare la confortante prestazione di Radovanovic a centrocampo: può essere un uomo in più prezioso per un reparto numericamente in sofferenza nella stagione in corso.

Per i bergamaschi a dicembre ci sarà la chance di contendere la qualificazione alla Roma in un match di prestigio, ma la concentrazione dell'Atalanta è già diretta alla trasferta di campionato di Bologna, in programma domenica (ore 15). Anche i felsinei, imbottiti di seconde linee, hanno superato il turno di Coppa piegando mercoledì in casa il Livorno per 1-0 (gol di Pasquato al 35' pt).

Marco Sanfilippo

CRONACA
Atalanta in campo al Comunale contro il Cesena in uno stadio praticamente vuoto e sotto la pioggia per l'esordio stagionale in Coppa Italia: è il quarto turno della competizione, se i nerazzurri si qualificano, sfideranno la Roma l'11 dicembre all'Olimpico.

Mister Colantuono presenta una squadra davvero inedita con Cigarini, unico titolare in campo, più dieci riserve. Evidente l'intento dell'allenatore di testare chi gioca di meno. Non usuale anche il modulo, dovrebbe essere - ma lo vedremo in campo - un 4-3-3 con Marilungo, Parra e Troisi in attacco. Consigli, Schelotto e Bonaventura non sono nemmeno in panchina. Manto erboso allentato, ma si può giocare senza grandi problemi.

Primo tempo
10': diagonale rasoterra di Parra dal settore destro dell'area con la palla che lambisce il palo alla destra di Ravaglia.
24': bello spunto di Scozzarella che calcia da fuori area di destro tentando di infilare l'angolino alla sinistra di Ravaglia, mira imprecisa per un pelo.
30' GOL: corner da destra, Polito esce male e Tonucci infila la porta di testa.
32': bordata da lontano di Rodriguez e Polito devia la palla oltre la traversa e in corner con un difficile intervento.
35': ammonito Meza Colli.
39': braccio un po' largo in area cesenate di Meza Colli, l'Atalanta reclama il rigore, ma l'arbitro non interviene.
41' GOOOOL: azione tambureggiante dell'Atalanta, traversone basso da destra di Troisi, tira Scozzarella, Ravaglia respinge, tentativo di Brivio, Ravaglia para ancora, Scozzarella riprende la sfera e smarca in area Parra che segna con un pregevole colpo di tacco.
43': Marilungo cade in un contrasto. L'infortunio, al ginocchio destro, sembra grave, almeno stando alla reazione del giocatore che esce dal campo in barella tra le lacrime. Ricordiamo che Marilungo si era infortunato allo stesso ginocchio lo scorso 18 marzo nella partita contro l'Inter con conseguente operazione al legamento crociato anteriore e sei mesi di stop.
44': entra De Luca per Marilungo.
45': 1' di recupero.
46': fine primo tempo, Atalanta-Cesena 1-1.

Secondo tempo
1': entra Lapadula per Rodriguez.
3': siluro da lontano di Radovanovic, la palla lambisce il «sette» alla sinistra di Ravaglia.
10': conclusione violenta da lontano di Tabanelli, Polito devia in corner.
16': ancora un tiro insidioso da fuori area del Cesena con Succi, palla a fil di palo.
16': Tabanelli calcia da sinistra veraso il primo palo, Polito smanaccia in angolo.
17' GOOOOL: bello spunto in area di De Luca che si libera di un avversario e fulmina Ravaglia con un destro preciso e violento. Bisoli imbufalito con l'Atalanta perché c'era a terra Morero infortunato.
20': entra Iori per Morero.
22': entra Cazzola per Radovanovic.
28': entra Caldirola per Comotto.
29': cross da destra di Djokovic, Tonucci incorna a rete di testa, ma è in leggero fuorigioco e l'arbitro annulla.
31': Parra beffa il portiere Ravaglia in uscita con un colpo di testa, ma Tonucci salva quasi sulla linea di porta.
35': ammonito Favalli.
35': entra Carmona per Scozzarella.
37' GOOOOL: lancio di Cigarini in area per Troisi, la palla sfila verso Parra che trafigge Ravaglia con un rasoterra.
42': Succi segna di testa su lungo lancio, ma anche in questo caso è fuorigioco e l'arbitro annulla.
44': cannonata di Meza Colli che s'impenna oltre la traversa.
45': Tabanelli schiaccia di testa, Polito para.
45': 3' di recupero.
48': fine partita, Atalanta-Cesena 3-1.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata