Venerdì 01 Febbraio 2013

Atalanta, Colantuono alza la voce
«Non cerco giocatori all'asilo»

Ventisei minuti per spiegare la «nuova» Atalanta. Tanto ha impiegato mister Colantuono per rispondere alle sollecitazioni dei giornalisti attorno ai nuovi acquisti e alla prossima partita contro il Palermo, domenica prossima, in casa dei siciliani.

Un fiume in piena dunque l'allenatore dei nerazzurri che si è detto particolarmente contento e soddisfatto per i nuovi arrivi. «La difesa è cresciuta - ha esordito Colantuono -, abbiamo parecchi giocatori che possono ricoprire quel ruolo, tutta gente valida».

Su Franco Brienza: «Ha qualità ed esperienza», su Marko Livaja: «Un giocatore importante soprattutto in prospettiva futura». Scaloni? «Lo definirei un giocatore e una persona saggia, un uomo spogliatoio».

Inetivabile qualche domanda sull'età di alcuni giocatori. «Io non guardo all'anagrafe, guardo alle qualità dei giocatori e al progetto da portare avanti. Devo andare a prendere i giocatori all'asilo? Solo a Bergamo ascolto queste cose».

Quanto alla partita con il Palermo, Colantuono non si è sbilanciato sul modulo: 4-4-2? «Ancora non so - ha detto l'allenatore - dobbiamo prima incontrarci e valutare. Certo quella di Palermo sarà una trasferta difficile contro una squadra forte. Ora ci attendono 16 finali e l'obiettivo è raggiungere il prima possibile i 40 punti, la quota salvezza».

e.roncalli

© riproduzione riservata