Domenica 02 Febbraio 2014

Prima vittoria contro una grande

L’Atalanta schianta il Napoli: 3-0

L'esultanta di Denis e Moralez dopo il 3-0 segnato da Maxi
(Foto by Magni)

ATALANTA-NAPOLI 3-0

RETI: 2’ st e 20’ st Denis, 25’ st Moralez.

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 7,5; Benalouane 6,5, Stendardo 7, Yepes 6,5 (35’ pt Lucchini 7), Del Grosso 6,5; Raimondi 7, Migliaccio 6,5, Baselli 6,5 (13’ st Cigarini 6,5), Bonaventura 7,5; Moralez 7,5; Denis 8 (41’ st Cazzola sv). All. Colantuono. In panchina: Sportiello, Frezzolini, Nica, Giorgi, Estigarribia, Brienza, Kone, De Luca.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina 4,5; Maggio 5,5, Albiol 5, Fernandez 5, Reveillere 5,5 (31’ st Ghoulam sv); Inler 5, Dzemaili 5 (24’ st Jorginho 6); Callejon 5, Pandev 6, Mertens 5,5; Zapata 5,5 (13’ st Higuain 6). All. Benitez. In panchina: Rafael, Colombo, Uvini, Britos, Radosevic, Hamsik, Bariti, Insigne, Ghoulam.

Arbitro: Rizzoli di Bologna 6,5.

Note: spettatori 12.500 circa. Ammoniti Reveilere e Mertens. Corner 6-2 per il Napoli. Recupero 4’+4’.

L’Atalanta ha centrato la sua prima vittoria in campionato contro una grande schiantando per 3-0 il Napoli al Comunale di Bergamo nella 3ª giornata di ritorno. Tutti gol nella ripresa, favoriti da una difesa partenopea imbarazzante. Doppietta di un super Denis e acuto di Moralez.

Se non fosse stato per i petardi lanciati nel primo tempo dalla curva atalantina con un cameraman ferito a una mano (ci sono da attendersi dure sanzioni) sarebbe stata una domenica da favola per l’Atalanta che, sfruttando ancora una volta il fattore campo, si è issata a quota 27 in campionato, addirittura a +10 dal tandem Livorno-Sassuolo, insediato in penultima posizione.

Dopo un primo tempo equilibrato ma avaro di chance da rete perché aggressività e frenesia non si sposavano con la precisione, la sfida si è risolta nel secondo tempo e a dare una mano all’Atalanta è stato il portiere partenopeo Reina che, dopo nemmeno 2’, ha lisciato l’intervento su un tiro potente ma non irresistibile di Denis che ha firmato così l’1-0. La difesa del Napoli è stata comica perché anche le reti del 2-0 e del 3-0 sono state un mezzo regalo del team azzurro: grottesco assist in rovesciata di Inler per Denis al 20’ e «prego si accomodi» di Fernandez a Moralez al 25’ st.

Esaurito il discorso sui demeriti di un Napoli forse un po’ presuntuoso (Higuain e Hamsik in panchina dal 1’), c’è comunque da dare atto all’Atalanta di aver disputato un fior di prestazione contro una squadra sulla carta molto più forte. Non c’è un giocatore nerazzurro che si sia espresso sotto un’abbondante sufficienza con Denis star assoluta e con Moralez, Bonaventura e Consigli a ruota. Bravissimi anche i difensori a limitare al massimo un reparto d’attacco partenopeo comunque sempre pericoloso.

Settimana scorsa mister Colantuono era stato criticato per la scelta di non aver schierato Denis e Moralez titolari nella trasferta contro il Torino. Il tecnico aveva replicato non senza spirito polemico che i due dovevano rifiatare e che comunque erano scelte esclusivamente di sua competenza. Considerato i risultati contro il Napoli (due gol Denis e uno Moralez), c’è da dire che ha avuto ancora ragione Colantuono. L’allenatore nerazzurro sta conducendo l’Atalanta alla terza salvezza in carrozza consecutiva e deve essere soltanto elogiato.

Marco Sanfilippo

CRONACA

Atalanta in campo al Comunale di Bergamo contro il Napoli per la 3ª giornata del girone di ritorno. I nerazzurri, che non hanno ancora vinto contro una grande nel campionato in corso, tentano il colpo grosso. Qualche problema di schieramento per mister Colantuono che non può utilizzare la coppia d’interni titolare (Cigarini con la febbre e Carmona squalificato) e punta su Baselli e Migliaccio. In difesa Yepes vince la concorrenza con Lucchini e affianca dunque Stendardo nel cuore del reparto. A sinistra c’è Del Grosso, anche perché Brivio è squalificato. In panchina il nuovo arrivo Estigarribia, non Betancourt. Turnover non marcato ma «pesante» nel Napoli con l’allenatore Benitez che relega in panchina due pezzi da novanta come Higuain e Hamsik e dà spazio a Zapata unica punta e a Pandev nel 4-2-3-1 che ha anche Callejon e Mertens come insidiosi incursori.

Primo tempo

9’: il primo tiro verso la porta del Napoli lo scaglia Baselli da fuori area, ma il pallone è alto.

19’: diagonale rasoterra da sinistra di Mertens con mira imprecisa.

21’: cross da destra di Moralez e incornata a sorvolare la traversa di Bonaventura.

24’: esplodono petardi nella curva atalantina, lievemente ferito un cameraman, mentre un pannello luminoso è andato in frantumi. Il giovane operatore è stato accompagnato in infermeria con la mano destra fasciata. Se succederà ancora l’arbitro è pronto a sospendere la partita.

28’: scontro aereo tra Consigli e Yepes che restano ambedue a terra.

32’: si prende quattro minuti dopo, i due atalantini sono ancora in campo, anche se Consigli con una vistosa fasciatura.

34’: grande azione di Callejon che però calibra male il passaggio in area a Zapata, così Consigli può uscire e impossessarsi della palla.

35’: Yepes non ce la fa, entra Lucchini.

43’: Lucchini anticipa secco in area Pandev che accenna a una timida protesta

45’: tentativo di Mertens, para a terra Consigli.

45’: 4’ di recupero.

46’: rinvio maldestro di Albiol che tocca anche la palla con la mano in area, ma è un tocco chiaramente involontario.

49’: fine primo tempo, Atalanta-Napoli 0-0

Secondo tempo

1’: nessun cambio in avvio di ripresa.

2’ GOOOOL: palla persa nella propria trequarti dal Napoli, da Moralez a Denis che calcia di prima intenzione da fuori area di destro, papera del portiere Reina e sfera che s’infila in rete. Ottava rete in campionato per il bomber argentino.

6’: Bonaventura s’incunea in area sulla sinistra e crossa, ma Denis tocca la palla con una mano e l’azione sfuma.

13’: entra Cigarini per l’infortunato Baselli (colpo alla spalla destra).

13’: entra Higuain per Zapata.

14’: traversone da destra di Pandev e Mertens, in agguato sul secondo palo, vanifica la palla-gol più ghiotta calciando malamente a lato.

18’: ci prova Higuain da fuori area, grande deviazione in corner di Consigli.

20’ GOOOOL: clamoroso errore di Inler che, nel tentativo di rinviare, rovescia in pratica il pallone nella propria area, dove c’è Denis che non ha nessuna pietà di Reina e lo trafigge ancora con una bordata. Da rivelare che qualche istante prima ancora Denis aveva sfiorato il gol dopo una bella azione di Moralez sulla sinistra. Il Tanque a quota 9 gol stagionali in campionato.

21’: ammonito Reveillere.

22’: ammonito Mertens.

24’: entra Jorginho per Dzemaili.

25’ GOOOOL: lancio di Stendardo, colpo di testa di Denis in area, Fernandez è molle e si perde Moralez che fredda da posizione angolata Reina.

29’: cannonata da fuori area di Denis, ribattuto in angolo.

31’: entra Ghoulam per Reveillere.

37’: Pandev entra in area sulla sinistra e scarica una violenta conclusione verso la porta atalantina, ma Consigli c’è e devia in corner.

45’: 4’ di recupero.

49’: fine partita, Atalanta-Napoli 3-0.

© riproduzione riservata