Mercoledì 02 Luglio 2014

Bergamo: Europei giovanili di tuffi

Belsasso arriva 5ª e va ai Mondiali

Giulia Belsasso

«Dedico la qualificazione ai mondiali che ho ottenuto oggi a Bergamo al mio nuovo allenatore e alla mia famiglia». Con queste parole la triestina 17enne Giulia Belsasso ha commentato i risultati ottenuti all’eliminatoria e alla finale.

Giulia Belsasso ha concluso in 5ª posizione con il punteggio di 366.75 la gara piattaforma Ragazze A vinta dalla russa Ekaterina Petukhova (416.95), seconda l’ucraina Ganna Krasnoshlyk (413.05), terza ancora la russa Yulia Timoshinina (395.60).

«Anche se non ho preso una medaglia - sono parole di Giulia - perché le altre tuffatrici avevano coefficienti più alti dei miei sono felicissima perché mi sono qualificata ai mondiali. È stata una gara bellissima perché tutte le atlete hanno fatto tuffi straordinari. Ora dovrò inserire dei tuffi nuovi per i mondiali. Ci proverò già a Cosenza nelle prossime settimane dopo le gare di Roma. Oggi ho pensato solo a fare bene i miei tuffi….al di là del risultato. E ha funzionato».

«Dolce e salato è il sapore della giornata di oggi - commenta il ct Oscar Bertone -. La mattinata non è iniziata per niente bene perché nessuno nel settore maschile è riuscito ad arrivare in finale anche a causa del tempo che non ci ha aiutato. Poi le condizioni meteo sono cambiate e così anche il risultato dalla piattaforma».

«Il risultato di Giulia è straordinario. Fino a due giorni fa non sapevamo nemmeno se avrebbe potuto partecipare perché è arrivata a Bergamo con un problema fisico. Le cure del fisioterapista Cirio Rabona, il calore dei suoi compagni, la sua grinta e l’energia della squadra sono stati la medicina migliore.

Infine - aggiunge il tecnico azzurro - ottimo anche il risultato di Flavia Pallotta che ha ottenuto il suo record personale di punti».

Nel trampolino 1 metro Ragazzi A ha prevalso Timo Barthel (Ger) con 516.50, davanti al polacco Kacper Lesiak (506.00) e all’inglese Sam Thornton (504.80); Tutta Europa attraverso lo streaming sul sito www.ejc2014bergamo.it e il pubblico della città in tribuna stanno partecipando alle gare con grande passione grazie alla perfetta organizzazione della manifestazione. «È la prima volta che un campionato europeo di tuffi è accompagnato a un programma di eventi così nutrito e legato al nostro mondo». Da non perdere la mostra in corso nel foyer del teatro Donizetti e l’appuntamento di venerdì alle 19 con i grandi dei tuffi: Giorgio Cagnotto e Klaus Dibiasi che si racconteranno in un incontro aperto al pubblico, a ingresso libero.

© riproduzione riservata