Ancora grave l’investito di Palosco È caccia al pirata di domenica notte

Ancora grave l’investito di Palosco
È caccia al pirata di domenica notte

Continua da parte dei carabinieri la caccia al pirata della strada che domenica notte ha investito a Palosco un ivoriano di 30 anni, ricoverato in gravissime condizioni al «Papa Giovanni».

Anche martedì i militari della Compagnia di Treviglio hanno proseguito nell’attività d’indagine, per risalire all’auto e all’identità del conducente, che dopo avere travolto il pedone sull’ex statale 573 ha tirato dritto.

I carabinieri già lunedì mattina avevano rinvenuto sul luogo dell’accaduto alcuni frammenti dell’auto. Potrebbero in parte indirizzare nelle ricerche gli investigatori, che si stanno avvalendo anche delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza del Comune e di alcuni privati. Il pirata della strada ha investito Y. D., residente a Carpenedolo, in provincia di Brescia, verso le 2,30 della notte tra domenica e lunedì. L’ivoriano era giunto in paese alla guida della sua auto che poi aveva parcheggiato poco distante dal punto in cui è stato travolto: non si sa dove fosse diretto a piedi lungo la strada buia quando è stato colpito in pieno dall’auto e scaraventato a terra, rimanendo gravemente ferito ai margini della carreggiata. L’ivoriano era stato soccorso e poi portato al Papa Giovanni XXIII, qui operato e quindi ricoverato nella Terapia intensiva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA