Degrado e spaccio a Bergamo Autosilo stazione sgomberato e ripulito

Degrado e spaccio a Bergamo
Autosilo stazione sgomberato e ripulito

Vertice in Comune sull’autosilo. Gandi: «Sempre intervenuti con forza in quell’area, in vista di Porta Sud». Mercoledì il blitz di carabinieri e polizia locale: via gli abusivi. Ma è polemica politica, Stucchi: «La realtà è ben diversa»

Profumo di disinfettante aleggiava ieri pomeriggio nell’autosilo delle Autolinee, ripulito da cima a fondo anche a seguito dell’inchiesta de L’Eco , dalla quale emergevano spaccio, degrado e sporcizia, soprattutto nelle rampe delle scale. Il Comune è corso rapidamente ai ripari, tra l’altro trattando la questione durante un vertice (già previsto) a Palazzo Frizzoni ieri mattina. E anche le forze dell’ordine non sono state da meno: in mattinata alle Autolinee e al silo di via Bono in ostaggio del degrado sono intervenuti in forze i carabinieri, che hanno identificato 75 persone e allontanato dieci abusivi.

Nel frattempo è stata ripulita la struttura, che in effetti mercoledì pomeriggio risultava ben diversa rispetto a ventiquattr’ore prima. Se si escludono alcuni angoli delle rampe delle scale, inevitabilmente subito ritrasformati in gabinetti, le scale non erano perlomeno più in totale balia di siringhe, feci e rifiuti. Alta anche l’attenzione di chi comunque si è ripresentato, dopo il blitz, nella zona: pochi tra spacciatori e tossicodipendenti (e qualcuno ancora sui materassi piazzati davanti all’ingresso del parking e all’ultima pensilina delle Autolinee) rispetto a martedì, ma sul chi va là nell’adocchiare eventuali pattuglie delle forze dell’ordine.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 28 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA