Bergamo, Gori ferma l’onda leghista Ma in provincia il Carroccio sfonda: 51%
L’esultanza di giorgio Gori, riconfermato sindaco di Bergamo per il centrosinistra (Foto by (foto bedolis))

Bergamo, Gori ferma l’onda leghista
Ma in provincia il Carroccio sfonda: 51%

Su «L’Eco» in edicola oggi, martedì 28 maggio, quaranta pagine dedicate alle elezioni. Storico bis per il sindaco uscente della città, riconfermato al primo turno con il 55,3%. Stucchi fermo al 39,32%. Dalmine e Romano di Lombardia al ballottaggio. Pareggio a Ranzanico, che tornerà alle urne. Il voto europeo: Carroccio al 51,11%.

Una Lega che sul territorio di città e provincia, con il voto europeo, sfonda il 50% (51,11%), conquistando un elettore sui due. Ma una Lega che alle Comunali ancora una volta si ferma davanti alle mura del capoluogo: a Bergamo il sindaco uscente, Giorgio Gori (centrosinistra), ha vinto al primo turno con il 55,33% dei voti, mentre il leghista Giacomo Stucchi, che correva per il centrodestra, si è fermato al 39,32%. Poi Nicholas Anesa (M5S, 3,64%) e Macario (Bergamo in Comune, 1,71%).

I quattro big - A Seriate si confermano Lega e centrodestra con Cristian Vezzoli (62,95%), idem ad Albino con Fabio Terzi (68,24%). A Dalmine si andrà al ballottaggio tra il candidato del centrodestra Francesco Bramani (46,01%) e il sindaco uscente Lorella Alessio (31,26%), del centrosinistra. A Romano di Lombardia ballottaggio tra Sebastiano Nicoli (37,16%, centrosinistra) e Romualdo Natali (35,18%, centrodestra e Lega). Nell’hinterland dieci sindaci confermati, altri cinque nuovi ma eletti con liste di maggioranza uscenti: su nove sfide, la Lega ne ha perse cinque. A Ranzanico lo spoglio si è chiuso in una situazione di assoluta parità tra Sergio Buelli (Rinnovamente per Ranzanico) e Renato Freri (Insieme per Ranzanico), che hanno totalizzato entrambi 359 voti. In questi casi, pur essendo il Comune di Ranzanico un’amministrazione al di sotto dei 15 mila abitanti (ne conta infatti poco più di un migliaio), la legge prevede comunque il ritorno alle urne tra due settimane. I dati di tutti i Comuni li trovate su «L’Eco di Bergamo» in edicola oggi, martedì 28 maggio.

Per quanto riguarda il voto europeo, iI Carroccio ha dominato in tutta la provincia, primo partito ovunque tranne che a Bergamo, Oltressenda Alta e Valnegra. Il Pd è il secondo partito con un 19,83% delle preferenze, Forza Italia si attesta sul 7,5% e il Movimento 5 Stelle è al 6,88%.


Quaranta pagine dedicate al voto delle Europee e delle Amministrative acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di martedì 28 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA