Noor, 16 anni, canta la pandemia Ed è boom su TikTok e Youtube
Noor Amelie Mocchi

Noor, 16 anni, canta la pandemia
Ed è boom su TikTok e Youtube

Si può reagire in tanti modi alle restrizioni, sempre più pesanti da sopportare, a cui si è obbligati da quando è scoppiata la pandemia: di certo, l’arte e la musica possono essere un’ottima cura per l’insofferenza causata dall’essere costretti in casa, per la depressione generata dal confinamento, per la paura del futuro che, nonostante l’arrivo dei vaccini, sembra a tutti ancora molto incerto.

Così, se già nel primo lockdown in tanti hanno provato a condividere in musica le proprie angosce, mettendosi a suonare e cantare sui balconi, in una piccola frazione di Urbino, c’è stato anche chi ha pensato di comporre una canzone: una ragazzina adolescente, 16 anni, Noor Amelie Mocchi, studente al liceo Classico e allieva di una scuola di musica locale, - papà bergamasco doc, Domenico, viaggiatore indomito e «inventore» di trekking a cavallo in Asia, in Marocco e ora nelle Marche, e mamma Nargyza, di origine kirghisa - ha deciso che era ora di raccontare, a modo suo, con le note e i versi, la sua esperienza in questo anno di pandemia, costretta in casa per i vari lockdown con il virus sull’uscio di casa.

Ha preso carta e penna, ha composto sul pentagramma la melodia e messo in versi, molto commoventi, lo «sfogo» dedicato a tutti gli adolescenti come lei. La canzone si intitola «Respiro»: Noor parla in prima persona ma è come se a cantare con lei fossero le migliaia di giovani privati dalla possibilità di viaggiare, di incontrarsi tra coetanei, di fare le esperienze necessarie per crescere.

E il suo canto è arrivato al cuore di tanti ragazzi, ha superato le mura di Urbino e si è diffuso anche a Bergamo, dove Noor ha vissuto molti anni della sua infanzia, approdata in città con la famiglia dal Kirghistan, per poi trasferirsi con mamma, papà e il fratello Nicholas nelle Marche. Il «Respiro» di Noor, grazie all’idea di aprire una sua «vetrina» di cantante in erba su Youtube e su TikTok risuona in tutta Italia e all’estero; la sua performance in cui canta accompagnandosi con la tastiera la sua vita da adolescente nell’era del Covid, chiudendo con la speranza di tornare a veder sorridere la gente senza la mascherina, è gettonatissima: in pochi giorni è arrivata a oltre 140 mila visualizzazioni su TikTok e a quasi 6 mila su Youtube. Che la pandemia abbia fatto nascere una nuova artista?


© RIPRODUZIONE RISERVATA