Accoltellamento a Solto Collina, scatta il «Daspo Willy» per due giovani. È la prima volta a Bergamo

Accoltellamento a Solto Collina, scatta il «Daspo Willy» per due giovani. È la prima volta a Bergamo

Per l’accesso ai locali della Provincia di Bergamo. Lo ha deciso il Questore in riferimento al grave episodio avvenuto lo scorso aprile.

Sono i primi due. Il questore della provincia di Bergamo, Maurizio Auriemma, ha emesso lunedì 7 giugno i primi «Daspo Willy» della Bergamasca. Si tratta di una misura di prevenzione personale di competenza dell’autorità provinciale di Pubblica sicurezza, rientrante nella categoria dei «Divieti di accesso ad aree urbane», la cui disciplina è stata modificata nel dicembre 2020 all’indomani dei tragici fatti che portarono all’omicidio del ventiduenne Willy Monteiro, ucciso a Colleferro durante un pestaggio nel tentativo di difendere un amico in difficoltà.

La Divisione Anticrimine di Bergamo che ha compiuto l’istruttoria è tra le prime in Italia ad avere utilizzato questo importante strumento di prevenzione. Nell’ambito delle collaborazioni e scambio di informazioni con le altre forze dell’ordine - nello specifico i Carabinieri -, gli operatori della Questura di Bergamo hanno analizzato il grave episodio avvenuto a Solto Collina il 27 aprile scorso, quando due giovani del paese sono stati accoltellati nei pressi di un bar del centro cittadino per una lite nata nel locale pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA