«Italia, il Paese che spreca i suoi giovani Li trasforma da potenziali risorse a Neet»

«Italia, il Paese che spreca i suoi giovani
Li trasforma da potenziali risorse a Neet»

Inchiesta sui giovani 2/8. Rosina, ordinario di Demografia all’Università Cattolica di Milano: «Siamo la più grande fabbrica in Europa di ragazzi che non studiano e non lavorano. Senza investimenti sulle nuove generazioni, circolo vizioso verso il basso. Il reddito di cittadinanza aiuta poco».

È un mondo tutto da scoprire quello dei Neet, e non è semplice: lo facciamo con Alessandro Rosina, ordinario di Demografia e statistica nella facoltà di Economia all’Università Cattolica di Milano, oltre che direttore del Centro di ricerca Lsa (Laboratorio di statistica applicata alle decisioni economico-aziendali) e autore, fra l’altro, di «Neet-Giovani che non studiano e non lavorano», edito da «Vita e Pensiero».

Lei ha scritto che siamo la più grande fabbrica di Neet in Europa: provi a descriverla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA