Ospedali, superata la quota di 720 ricoveri Bergamo, 60 solo nelle ultime 24 ore

Ospedali, superata la quota di 720 ricoveri
Bergamo, 60 solo nelle ultime 24 ore

In Bergamasca cresce la pressione sulle strutture: con i 60 pazienti di ieri tornati ai livelli del 29 novembre Sul fronte dei contagi l’aumento è di 262 nuovi casi. Quattro i decessi nelle ultime 24 ore, per un totale di 3.462.

La pressione sugli ospedali si sente. I ricoveri aumentano con un ritmo progressivo e inesorabile, altri 60 in 24 ore, mentre la curva dei contagi mostra timidi segnali di rallentamento, all’interno di un’ondata che nelle ultime settimane ha fatto impennare i numeri anche nella Bergamasca. Ieri i dati in provincia erano questi: 262 positivi in più, 4 decessi giornalieri per Covid e 50 ricoverati in più.

Ma è proprio il dato dei ricoveri che va monitorato: negli ospedali bergamaschi, sempre più alle prese con l’ampliamento di posti letto e della necessaria riorganizzazione, si è arrivati ieri a 722 ricoverati, di cui 87 in Terapia intensiva (la soglia delle 700 unità non era stata più raggiunta dal 29 novembre: allora erano lo stesso numero: 722 degenti, di cui 90 in Rianimazione). Lunedì si erano registrati 42 pazienti in più nelle strutture bergamasche e, se si considera solo il dato di marzo, si è passati dai 311 ricoverati del 1° marzo (di cui 31 in Terapia intensiva) ai 722 appunto di ieri, quindi ben 411 pazienti in più. Il dato acquisisce ulteriore valore confrontandolo con i numeri di febbraio: il 1° febbraio erano 185 i ricoverati in Bergamasca, di cui 25 in Rianimazione, per cui sono stati segnalati 126 ricoverati in più in 30 giorni (1 febbraio-1 marzo) e poi l’ultima decisa impennata che ha riportato l’orologio indietro nel tempo, in piena recrudescenza a novembre di contagiati e ospedalizzati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA