Sempre sulla notizia, oggi pomeriggio i funerali di Giangavino Sulas

Sempre sulla notizia, oggi pomeriggio i funerali di Giangavino Sulas

I funerali di Giangavino Sulas si terranno lunedì alle 15, nella chiesa di Sant’Alessandro della Croce in via Pignolo.

Tanti gli attestati di stima e affetto arrivati da amici e colleghi alla famiglia dopo la notizia della sua scomparsa, così come le visite alla camera ardente allestita alla Casa del Commiato di via San Bernardino. Tra i primi a pubblicare un post, la redazione di «Quarto Grado», dove Sulas era ospite fisso il venerdì sera, portando il suo contributo di conoscenze sui casi più dibattuti.«La passione per il confronto. Le carte di un processo tra le mani. La notizia prima di tutto come atto di rispetto per i suoi lettori e per i telespettatori. Ci mancherà tantissimo. Ciao caro amico», scrive il gruppo della trasmissione. Anche da TuttoAtalanta un pensiero: «Stavolta sei tu che ci hai lasciato senza parole. Grazie per quello che ci hai dato davanti e dietro le telecamere».

Giangavino Sulas è morto a 77 anni: il 22 agosto sarebbero stati 78. Cronista riconosciuto sia sulla carta sia in televisione, sempre sulla notizia, è stato un grande amico e collega, una fonte d’ispirazione per i figli Roberta, avvocato, e Marco, massoterapista giramondo, un punto di riferimento per la moglie Anna, un tenero nonno per il nipotino Lorenzo, il fratello maggiore per la sorella Rosalba. «Ci ha insegnato – dicono i figli – l’onestà e l’importanza di seguire i propri sogni. Ciò che più abbiamo ammirato di lui è la capacità di avere un pensiero completamente indipendente, originale e non condizionato, ma soprattutto la vulcanica passione per il lavoro». E l’immagine preferita non può che essere una: «Il Gianga immerso nella lettura, con gli occhiali appoggiati sulla fronte: era incredibilmente curioso e perciò divorava libri e giornali senza stancarsi mai».

© RIPRODUZIONE RISERVATA