Stazione, trentenne accoltellato al torace al culmine di una lite
La Polizia locale in stazione a Bergamo

Stazione, trentenne accoltellato al torace al culmine di una lite

Nella serata di venerdì 18 giugno poco dopo le 21. Lo scontro in piazzale Marconi tra extracomunitari, pare nordafricani e pakistani. Nell’aggressione il ferito ha perso tanto sangue ma non è in pericolo di vita.

La Polizia locale era nella zona, impegnata in un servizio notturno di pattugliamento e controllo dell’area della stazione di Bergamo, quando ha notato un gruppo di persone in piazza Marconi e un uomo a terra. Un’aggressione con accoltellamento, intorno alle 21 di venerdì sera 18 giugno, era in pieno svolgimento quando gli agenti del Comune di Bergamo sono sopraggiunti e hanno messo in fuga il gruppo: dalle prime informazioni raccolte si tratterrebbe di due uomini stranieri che si stavano picchiando violentemente con attorno un gruppo di persone, pare di origini nordafricane e pakistane. Probabilmente si trattava di una lite tra bande rivali.

Nella fuga il gruppo, una decina in tutto le persone coinvolte, ha lasciato a terra un uomo, ferito al torace con delle coltellate. Si tratterebbe di un nordafricano, le cui generalità nella serata non erano ancora note: l’uomo era infatti privo di documenti e dalle prime informazioni si tratterebbe di un trentenne. Nella rissa l’uomo è stato colpito con un coltello o un pezzo di vetro, forse un collo di bottiglia, al torace, nella zona dello sterno: delle ferite dall’alto al basso che avrebbero causato una perdita consistente di sangue. La Polizia locale di Bergamo ha prestato i primi soccorsi e ha allertato l’ambulanza che ha raggiunto la stazione: sul posto sia un’auto medica sia una ambulanza della Croce Rossa di Bergamo che ha trasferito il ferito all’ospedale Humanitas Gavazzeni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA