Centri per l’impiego, c’è il maxi concorso Previste 132 assunzioni: 111 indeterminate

Centri per l’impiego, c’è il maxi concorso
Previste 132 assunzioni: 111 indeterminate

La maggior parte dei posti (111) a tempo indeterminato. È dal 2007 che in Provincia non si effettuano nuovi inserimenti.

Un concorso pubblico di questa portata, in Provincia non lo vedevano da anni. Le ultime assunzioni, infatti, risalgono al 2007. E, nel caso specifico, le assunzioni sono parecchie: 132, di cui 111 a tempo indeterminato e 21 a termine. Finalizzate a rinforzare i Centri per l’impiego - in tutto 10 - della Bergamasca, la provincia lombarda con il più alto numero di sedi, da anni ormai carenti di personale. Basti pensare che «attualmente i dipendenti dei Centri per l’impiego sono 64», come afferma Silvano Gherardi, dirigente del settore Sviluppo e lavoro della Provincia di Bergamo. Personale che, sostiene Gherardi, «a seguito dell’applicazione della legge Del Rio e dei numerosi pensionamenti, ha subito un drastico ridimensionamento, mettendo in difficoltà l’erogazione dei servizi nelle sedi del territorio».

I profili richiesti
Il «concorsone», che a livello regionale prevede l’assunzione di 1.357 persone (di cui 1.183 con contratto a tempo indeterminato) punta alla ricerca di quattro profili: operatore del mercato del lavoro categoria C1 (ovvero in possesso del diploma di maturità), che nella nostra provincia prevede 82 inserimenti a tempo indeterminato e 18 a tempo determinato; operatore del mercato del lavoro categoria D1, ovvero in possesso della laurea magistrale (26 assunzioni a tempo indeterminato e tre a termine); tecnico informatico categoria C1 (due posti fissi) e specialista informativo statistico categoria D1 (un posto fisso).

© RIPRODUZIONE RISERVATA