Tesmec contro il caro carburanti: ai 600 addetti bonus di 200 euro

Due iniziative A partire da metà maggio l’azienda offre bonus carburante e per i pendolari per i dipendenti di Grassobbio ed Endine Gaiano.

Tesmec contro il caro carburanti: ai 600 addetti bonus di 200 euro
La sede della Tesmec a Grassobbio

Diciamo che una corsa da parte delle imprese ad erogare il bonus carburante ad oggi non c’è. Con il decreto legge «Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina», il governo stabilisce che, per il 2022, eventuali buoni benzina ai lavoratori di aziende - fino a un massimo di 200 euro a testa - sono esentasse . E Tesmec (tecnologie per le infrastrutture), con un accordo sindacale firmato da Fim-Cisl e Fiom-Cgil, da metà maggio eroga un bonus carburante di 200 euro (sotto forma di carta carburante prepagata) a tutti i 600 dipendenti delle sedi italiane: Grassobbio (273 addetti), Endine Gaiano (45), Sirone (Lecco) e Monopoli (Bari). Inoltre, ai pendolari, da giugno, viene incrementato il piano welfare aziendale . L’intesa, infatti, prevede 100 euro per cinque mesi (per un totale di 500 euro) per chi percorrere ogni giorno distanze superiori a 20 chilometri per tratta per raggiungere la sede dell’azienda e 150 euro sempre per cinque mesi (per un totale di 750 euro) per chi percorre distanze superiori ai 40 chilometri. In questo caso le somme potranno essere utilizzate per fruire dei beni e servizi previsti dal piano welfare, dai buoni acquisto alla previdenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA