Tredicesime oltre i 600 milioni: quasi un quarto vanno al fisco

Le stime per la provincia. I pensionati cominceranno a riscuoterla giovedì 1 dicembre. I dipendenti pubblici e quelli privati, invece, entro le prossime tre o quattro settimane.

Tredicesime oltre i 600 milioni: quasi un quarto vanno al fisco

I pensionati cominceranno a riscuoterla giovedì prossimo, 1 dicembre. I dipendenti pubblici e quelli privati, invece, entro le prossime tre o quattro settimane. Si tratta delle tredicesime e le stime per la Bergamasca (i dati ufficiali non sono ancora disponibili), parlano comunque di una cifra abbondantemente sopra i 600 milioni, superati già l’anno scorso (quando si toccarono 604,5 milioni di euro tra pubblici e privati), ma che quest’anno dovrebbero subire un ulteriore rialzo, anche perché l’occupazione (anche quella a tempo indeterminato) negli ultimi 12 mesi è aumentata. A fronte di un’ipotesi attorno quota 620-630 milioni, vanno considerate le ritenute Irpef, che arrivano a quasi un quarto: non meno di 150 milioni quindi che si intascherà il fisco. La tredicesima spetterà in provincia a poco più di 650mila tra lavoratori dipendenti pubblici e privati e pensionati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA