Una vittoria ottenuta con il fronte anti Le Pen

Come ampiamente previsto, Emmanuel Macron è stato rieletto e sarà Presidente della Francia per altri cinque anni. Lo scarto è stato ampio, secondo gli exit poll alla chiusura delle urne 58,5% contro 41,5%, anche se molto meno ampio di quanto lo fosse cinque anni fa, quando Macron al secondo turno si impose, anche allora su Marine Le Pen, con uno scarto di quasi trenta punti percentuali, 66,10% contro 33,90%. Com’è ovvio, questa volta non ha giovato alla Le Pen lo storico rapporto con
la Russia di Vladimir Putin, e la vicenda dei finanziamenti
a suo tempo ottenuti presso una banca russa vicina al Cremlino.

Una vittoria ottenuta con il fronte anti Le Pen

Ma questo è stato solo un fardello in più per una candidata che, alla fin fine, viene ancora percepita come una mina vagante, l’esponente di un atteggiamento anti-sistema che non riesce a coalizzare nemmeno tutti gli anti-sistema, visto che il 42% dei seguaci di France Insoumise di Jean-Luc Mélenchon, contestatori radicali di sinistra, hanno dichiarato di appoggiare un tipico uomo del sistema come Macron.

© RIPRODUZIONE RISERVATA