Addio al cavalier Bosatelli, la famiglia ringrazia i bergamaschi: «Travolti dall’affetto: è stata la sua stella»

Il ringraziamento Il figlio e la moglie dell’imprenditore scomparso a 88 anni: «Ora guardiamo avanti come ci ha insegnato».

Addio al cavalier Bosatelli, la famiglia ringrazia i bergamaschi: «Travolti dall’affetto: è stata la sua stella»
Domenico Bosatelli

«L’affetto della città e delle tantissime persone che ci sono state accanto, ci ha sopraffatto. Non ci aspettavamo un calore e un affetto così grandi». Fabio, primogenito di Domenico Bosatelli e Giovanna Terzi, la moglie dell’imprenditore morto lunedì notte a 88 anni nella sua abitazione di Cenate Sotto, sono ancora provati dall’enorme dimostrazione d’affetto che li ha benevolmente travolti dopo la notizia della scomparsa del patron di Gewiss e Chorus Life . «Abbiamo ricevuto una pila di telegrammi alta 30 centimetri – racconta Fabio Bosatelli – e migliaia di mail e di messaggi. Risponderemo a tutti, senza biglietti tristi listati a lutto, che al papà non piacerebbero, ma con un’immagine della costellazione del Sagittario e la scritta “Oltre le stelle”, che è anche il titolo del suo libro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA