Il dolore della zia del giovane ivoriano: «Non è morto in mare verso l’Europa ma in un incidente stradale»

Tragedia in A4 Si chiamava Adjei Koffi Foffie Romaric, il 24enne ivoriano residente a Seriate, morto la notte tra venerdì e sabato in A4. Dopo aver perso entrambi i genitori era venuto in Italia affrontando un rischiosissimo viaggio in mare.

Il dolore della zia del giovane ivoriano: «Non è morto in mare verso l’Europa ma in un incidente stradale»
Adjei Koffi Foffie Romaric

Sono rimasti senza benzina, l’auto si è fermata tra la prima e la seconda corsia dell’autostrada e il conducente, Adjei Koffi Foffie Romaric, 24 anni, ivoriano che abitava a Seriate , è sceso dalla Fiat Bravo blu, con le due «P» dei neopatentati davanti e dietro, ed è stato travolto da un autotreno. Il tir, che viaggiava in prima corsia, ha colpito sia lui sia l’auto, su cui c’erano due amici di 25 anni: sul sedile anteriore H. S., nigeriana di Locate di Triulzi (Milano), e sul sedile posteriore G. S., indiano di Bagnolo Mella (Brescia), rimasti feriti e trasportati all’ospedale «Papa Giovanni» di Bergamo. Lei si è rotta una gamba ed è riuscita a dire poche parole agli agenti della polizia stradale di Seriate che hanno rilevato l’incidente, accaduto alle 3 della notte tra venerdì e ieri tra Capriate e Trezzo, in direzione Bergamo. Ha detto solo che erano rimasti senza benzina. L’amico ha riportato ferite più gravi e non è stato possibile sentirlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA