Il gasolio alle stelle, si rischia il blocco
delle merci in tutta Italia

Autotrasportatori, giovedì 17 febbraio l’incontro col governo. Bertulessi (Italtrans): penalizzato anche chi come noi sta rinnovando la flotta con i mezzi ecologici.

Il gasolio alle stelle, si rischia il blocco delle merci in tutta Italia
Pompe a un distributore di carburante
(Foto di Ansa)

«Rischio blocco delle merci in tutta Italia». Unatras, la federazione nazionale che riunisce tutte le sigle dell’autotrasporto, ha definito come «un ciclone spaventoso» la situazione che sta vivendo il settore, a partire dal caro benzina, divenuto ormai insostenibile». Con una lettera al governo, in attesa dell’incontro già fissato per giovedì 17, Unatras sottolinea come «anche durante le fasi peggiori della pandemia, il lavoro delle aziende ha dimostrato di essere essenziale per l’approvvigionamento di beni di prima necessità a tutta la popolazione italiana». Ora stiamo vivendo una situazione allarmante, in un settore chiave per l’economia, considerato che nel nostro Paese l’80% delle merci viaggia su gomma. «Evidenziamo la drammatica condizione che vivono migliaia di operatori alle prese con il rincaro dei carburanti registrato negli ultimi mesi e che non accenna a placarsi – prosegue il comunicato di Unatras –.La situazione che sta rendendo insostenibile continuare ad esercitare l’attività. Gli aumenti vertiginosi delle materie prime, di luce e gas, riguardano infatti anche il gasolio per autotrazione, che è ancora largamente il carburante più diffuso, ma anche l’additivo AdBlue per i veicoli più moderni e il GNL, il gas naturale liquefatto». Secondo Unatras, in un anno si sono registrati aumenti generalizzati per oltre il 25% ed equivalenti a maggiori costi per più di 535 milioni di euro a danno delle pmi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA