Pandemia e tumori, due anni in trincea: «Ma le cure non sono mai state interrotte»

Venerdì L’incontro organizzato dal Dipo per fare il punto sull’oncologia bergamasca. Tondini: «Nonostante la flessione nello screening, la presa in carico del paziente sempre garantita».

Pandemia e tumori, due anni in trincea: «Ma le cure non sono mai state interrotte»
Un medico studia l’esito di una mammografia

Il Covid e i tumori. L’emergenza che da due anni e mezzo segna la quotidianità e la patologia che – pandemia o meno – condiziona le vite di tantissimi. Come ha reagito la «rete oncologica» in questi anni di emergenza? E qual è, più in generale, lo stato di salute dell’oncologia bergamasca? «Le difficoltà ci sono state, ma in questi anni non ci siamo mai fermati nelle cure. C’è stata una flessione degli screening, e per questo c’è il timore che qualche caso sia stato intercettato tardivamente, ma la presa del carico del paziente è sempre stata garantita». Carlo Tondini, direttore dell’Unità di Oncologia dell’Asst «Papa Giovanni», traccia così una prima sintesi. L’importanza del tema è ribadita dal convegno organizzato nella mattinata di venerdì – nella Sala Lombardia dell’Ats di Bergamo, in via Galliccioli, dalle 8,30 alle 13 – dal Dipo, il Dipartimento interaziendale provinciale oncologico (coordinato dallo stesso Tondini), la realtà che mette in rete tutti i soggetti che in terra orobica si occupano di patologia tumorale. La conferenza annuale 2022 del Dipo, si legge nella presentazione, «si pone come obiettivo quello di cercare di analizzare che cosa è successo alle nostre attività in ambito oncologico durante il difficile momento che tutto il Paese, ma soprattutto il nostro territorio, ha attraversato durante i due anni dell’ondata pandemica che ci ha colpito». Fondamentale sarà anche l’analisi dei dati su scala provinciale; al convegno interverranno specialisti e dirigenti delle Asst bergamasche, dell’Ats, delle realtà del privato accreditato, rappresentanti dell’Ordine dei medici e del volontariato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA