«10 Corso Como è il sogno che si realizza». Ma Tiziana Fausti non dimentica Bergamo
Tiziana Fausti

«10 Corso Como è il sogno che si realizza». Ma Tiziana Fausti non dimentica Bergamo

«Un progetto su cui lavoro da 2 anni, ora ci prepariamo per festeggiare i 30 anni. Poi l’estero». La signora della moda bergamasca: «Nella mia città nuove idee per via Casalino. E un pensiero al Nazionale».

Da ragazzina non lo capiva. Il perché di quelle camminate di ore per le colline toscane, nella quiete della campagna il tardo pomeriggio quando anche la calura rallenta. Lei e suo padre insieme a macinare passi nel profumo intenso dell’estate per arrivare al laghetto dove le tortore si abbeveravano tutte insieme. In ricordi come questi Tiziana Fausti scava nella memoria e trova il senso dei suoi sogni, dei suoi progetti. «In ricordi come questi c’è il senso di avventure passate e future» spiega. Tenace, determinata, chi la conosce bene la definisce sorprendente, una donna intraprendente che cavalca le idee così come i sogni. Uno su tutti negli ultimi tempi, anche solo per cosa rappresenta nella storia della moda e per il suo impegno economico, ben 10 milioni di investimenti.

Parliamo di 10 Corso Como che ha rilevato alla fine dello scorso anno.
«Mi siedo sotto le magnifiche piante del concept, amate e curate negli anni e cornice perfetta per questo luogo, e mi vengono ancora nuove idee. Incredibile il potere di uno spazio: è stato il primo concept store, nel 1991, è un pezzo di storia della moda, del lifestyle, un simbolo per intere generazioni».

Fabiana Tinaglia Giornalista de L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA