Undici sorrisi: l’inclusione è servita ai tavoli del ristorante «Mate»

Treviglio. Nel locale vengono impiegati camerieri e baristi con sindrome di Down e autismo. Il percorso di inserimento avviato 7 anni fa in collaborazione con le cooperative ha dato frutti.

Undici sorrisi: l’inclusione è servita ai tavoli del ristorante «Mate»

Apparecchiano i tavoli, prendono le ordinazioni e servono al bar-ristorante «Mate» di Treviglio con grande coinvolgimento e piglio professionale, a dimostrazione di come il progetto di inclusione lavorativa nel quale sono stati coinvolti abbia pienamente dato i suoi frutti, ora culminato con la loro assunzione. Sono gli 11 camerieri, tra uomini e donne, uno affetto da autismo e gli altri con sindrome di Down, che dopo l’assunzione saranno impegnati al ristorante di piazza Garibaldi, nell’edificio che ospita anche il Teatro Nuovo Treviglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA