«Il giorno che cambiò la Storia»: così i bergamaschi ricordano l’11 settembre

L’11 settembre, 20 anni dopo. L’attentato alle Torri Gemelle nei ricordi dei lettori de «L’Eco di Bergamo».

«Il giorno che cambiò la Storia»: così i bergamaschi ricordano l’11 settembre
La bandiera americana sulle ceneri di Ground Zero
(Foto di ansa)

Sono passati 20 anni ma le immagini e i ricordi degli attentati alle Torri Gemelle e al Pentagono, di quello fallito contro Capitol Hill, non si dimenticano. L’11 settembre 2001 ha cambiato il corso della storia dell’Occidente, il corso delle nostre storie . Non solo quello delle 2.977 vittime di Ground Zero e delle loro famiglie, dei seimila feriti o del popolo americano. Due aerei di linea della United Airlines e dell’American Airlines si schiantano sulle torri Nord e Sud del World Trade Center a una manciata di minuti di distanza: le torri famose dello skyline di New York, proprio quelle che si vedono in tanti film, crollano in un’ora e 42 minuti in diretta mondiale. I sopravvissuti avvolti nella polvere grigia, i corpi che cadono nel vuoto, le sirene dei soccorsi, le fiamme che sembrano sciogliere come burro quel capolavoro di ingegneria, li abbiamo visti tutti, o almeno tutti quelli che nel 2001 avevano un’età per ricordarsene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA