• Giovedì 02 Febbraio 2017
  • (0)

Bergamo, scattati i divieti del protocollo antismog

233 microgrammi per metro cubo: il dato registrato dalla centralina dell'Arpa di via Garibaldi supera di quasi cinque volte il tetto di 50 indicato dall'Unione Europea. Sempre in città, anche via Meucci ha toccato quota 204, a Osio 209, minori nella Bassa come dimostra il dato di Treviglio a 130. Smog mai così pesante negli ultimi 15 anni. A Bergamo e negli altri 25 comuni dell'area critica, concentrati principalmente nell'hinterland ma sparsi un pò a macchia di leopardo, basti pensare a Pradalunga, Trescore Balneario, Treviglio, sono entrate in vigore le misure restrittive di primo livello previste dal protocollo antismog che scattano quando per sette giorni consecutivi viene superata la soglia dei 50 consentiti. Tra queste, ad esempio, lo stop ai veicoli euro 3 diesel dalle 9 alle 17 e l'abbassamento delle temperature a 19 gradi nelle case e negli spazzi commerciali. Misure temporanee e la cui applicazione resta non obbligatoria per i Comuni: insomma, il problema dell'inquinamento rischia di essere sempre posticipato e mai risolto

Altri articoli
Guarda gli altri video