• Giovedì 12 Aprile 2018
  • (1)

"Chiuso per sonno", e resta a casa due giorni

Pisolo a confronto non gli fa un baffo. Colpito da stanchezza insopportabile, Ismail Ibrahim, il titolare di un'agenzia di viaggi di Treviglio non ci ha pensato due volte. Ha abbassato la serranda per due giorni, non prima però di avere avvisato educatamente tutti quanti. "Chiuso per sonno" recita il biglietto apparso due giorni fa, a pesce d'aprile scaduto. Perchè in realtà non è uno scherzo. Ismail aveva sonno davvero e lo ammette candidamente. Poteva inventarsi una scusa qualsiasi, invece no, era talmente stanco che forse non ci ha neanche pensato. Ma ora si è riposato e da questa mattina ha riaperto l'attività. Una chiusura che non è passata inosservata. I clienti della "Saretta Viaggi" per due giorni si sono chiesti dove fosse finito realmente. Ora ha ricominciato a lavorare come se niente fosse, ma i suoi ritmi sono frenetici e allora chissà quanto potrà durare lo stato di veglia. Nel caso il rimedio Ismail l'ha già trovato. Chiude bottega e...buonanotte a tutti. Simona Befani

Guarda gli altri video