• Mercoledì 10 Aprile 2019
  • (0)

L’integrazione passa anche dal cinema
A Bergamo quattro giorni di Festival

Cinque intensi giorni di proiezioni e eventi collaterali tra Bergamo e Sarnico, da mercoledì 10 a domenica 14 aprile, è la 13esima edizione di Integrazione Film Festival che quest’anno cresce e rilancia la sua proposta. Organizzato dalla Cooperativa Ruah e con la collaborazione di Lab 80, il festival è nato per raccontare l’integrazione attraverso le storie del cinema. In gara ci saranno 15 opere: cinque nella sezione Concorso internazionale per documentari e dieci nella sezione per cortometraggi di finzione. Nonostante il cartellone veda rappresentata soprattutto la realtà del nostro paese, si racconteranno anche storie di altre nazioni: Irlanda del Nord, Stati Uniti, e Belgio.

Testimonial d’eccezione dell’edizione 2019 è Yoon C. Joyce, attore di livello internazionale, bergamasco di origini coreane, che ha lavorato con mostri sacri del cinema come Martin Scorsese, Leonardo Di Caprio, Ridley Scott e Gabriele Salvatores, solo per citarne alcuni. <Il cinema- secondo Yoon- può essere un veicolo molto potente per cambiare un certo tipo di mentalità».

Nel programma del Festival anche alcuni eventi collaterali come #Jihadisti2.0 - Uno sforzo per l’integrazione, la campagna di sensibilizzazione per studenti con incontri all’interno di alcune scuole di Bergamo ABF, Pesenti, Natta, Mamoli e “I Mille” e proiezioni dedicate nelle sale cinematografiche Auditorium di Piazza Libertà e Conca Verde.

Venerdì 12 aprile, alle 20,45 all’Auditorium Comunale di Sarnico, il reading letterario e Sabato 13è prevista una rappresentazione teatrale al CineTeatro L’Isola di Villongo alle 14 e Domenica è stato organizzato un evento speciale per le famiglie: alle 16, al Cine Junior di Sarnico.

Tutto il programma e le info su www.iff-filmfestival.com.

Roberto L. Vitali

Guarda gli altri video