• Martedì 04 Agosto 2020
  • (0)

Magut Race, la pazza corsa con i sacchi di cemento a Songavazzo

Nel rispetto delle disposizioni sanitarie è andata in scena la quinta edizione della Magut Race organizzata dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti. Oltre centoventi partecipanti hanno risalito la ripida pineta con un sacco di cemento Italcementi in spalla. Muratori delle valli bergamasche e non solo, sportivi in genere e specialisti delle gare in stile marines, provenienti da tutta Italia e con una nutrita partecipazione anche in ambito femminile, si sono dati appuntamento a Songavazzo, in Alta Valle Seriana, sfidandosi sul ripido percorso di 170 metri con pendenze proibitive disegnato nella pineta. A sorpresa il miglior tempo di giornata, ma anche il miglior tempo di tutte le edizioni della Magut Race, 1’50”, è stato siglato dal bresciano di Angolo Terme Giacomo Laini. Nell’arco di appena 10 secondi si sono classificati ben 10 atleti. La seconda piazza è andata a Matteo Visini, seguito dal fratello Paolo vincitore nel 2018 che ha preceduto il favorito Eugenio Bianchi rimasto ai piedi del posto. Solo ottavo il campione uscente Daniel Guerini. In campo femminile ha vinto Elisa Capponi di Piario che era all'esordio in questo tipo di gara. In 3’13” si è lasciata alle spalle la campionessa in carica Elisa Pellicioli e Rachele Ravani. In totale sono state 17 le donne classificate. Il servizio di Matteo De Sanctis per Bergamo Tv.

None

Guarda gli altri video