• Domenica 30 Dicembre 2018
  • (0)

Manovra - Via libera per il ponte di Calusco, niente fondi per il treno per Orio

Luci e ombre per la realizzazione di infrastrutture nella nostra provincia emergono dalla manovra, la cui approvazione definitiva è arrivata nel pomeriggio del 30 dicembre. Nel maxi emendamento alla legge di Bilancio il ponte di Paderno/Calusco, chiuso dallo scorso mese di settembre, compare tra le opere per le quali il governo è impegnato "a valutare l'opportunità di attribuire carattere prioritario e di urgenza". Un canale privilegiato nell'ambito dello stanziamento di 250milioni di euro destinati alla sistemazione o nuova realizzazione di ponti sui fiumi del bacino del Po. La conferma arriva dai deputati leghisti Centemero e Cavandoli, firmatari dell'ordine del giorno nel quale veniva richiesta una corsia preferenziale. Respinto invece l'ordine del giorno che impegnava l'esecutivo "a proseguire la programmazione economica per il rafforzamento dei collegamenti con l'Aeroporto di Bergamo-Orio al Serio". Il bergamasco Gregorio Fontana, deputato di Forza Italia e Questore della Camera, ha dichiarato: "Non si capisce come il Governo non abbia voluto mettere un centesimo per la progettazione esecutiva, come già previsto nero su bianco nel collegato della manovra del 2018, del collegamento dell'Aeroporto di Bergamo-Orio al Serio, il terzo scalo d'Italia.'

Altri articoli
Guarda gli altri video