• Mercoledì 21 Ottobre 2020
  • (0)

Omicidio di Seriate. "L'ho uccisa io". Emerge da una intercettazione. ma la famiglia lo difende

"Si sono stato io ad ucciderla, ma devono dimostrare i tempi" La frase è stata detta da Antonio Tizzani durante un litigio in casa con il figlio Mario, il 13 gennaio 2017. Agli atti è riportata perchè risulta dalle intercettazioni ambientali. Ne parlano e la commentano fra loro Mario e la compagna Alessandra. Di più, Alessandra dice al compagno "una cosa così la dobbiamo riferire ai Carabinieri". Alessandra poi ne parla al telefono con la madre. Le riferisce quanto ha detto Antonio in quell'occasione. Una frase che inguaia Antonio Tizzani, ha il sapore di una confession, ma in aula viene minimizzata dal figlio mario ed anche dalla nuora Alessandra. Secondo i due Antonio l'avrebbe detta per esasperazione, dopo le domande incalzanti del figlio, come a dire..."va bene non mi credete allora sono stato io", un modo per troncare la discussione. Secondo i due con quella frase voleva dimostrare che non ci poteva stare con i tempi a fare tutto. Omicidio, nasconedere l'arma, tornare indietro, chiamare i soccorsi. Tutto in venti minuti. Mario e la nuora sminuiscono quindi in aula il valore dell'affermazione. Anche se Alessandra, almeno stando alle intercettazioni, sembrava aver preso seriamente quella frase, tanto da dire al compagno che una cosa così la avrebbero dovuta riferire ai carabinieri". Dopo otto mesi di stop il processo a carico di Antonio Tizzani riprende ed entra nel vivo. In aula Antonio ascolta, quasi impassibile. Stringe forti le mani, abbozza con gli occhi. Ma nulla di più. Dopo la nuora il figlio mario risponde alle domande del Pm Cocucci e poi dell'avvocato del padre, Giovanna Agnelli. Ma rispetto a quanto dichiarato a verbale la sera del delitto ai carabinieri di bergamo, tutto cambia. Allora disse che il papà, Antonio, picchiava la mamma da anni, la schiaffeggiava, le dava titoli anche per cose di poco conto. Che si doveva truccare per nascondere i segni. Ma oggi in aula Mario rispondendo al pm in merito a quelle dichiarazioni ha ridotto tutto a pochi episodi, almeno a cui lui avrebe assistito. Ora tocca aal figlio Paoo ed alla nuora Elena. Poi la prossima settimana in aula sarà interrogato Antonio Tizzani. Simona Befani

None

Guarda gli altri video