• Venerdì 17 Gennaio 2020
  • (0)

Presidi vaccinali nel basso Sebino, da lunedì resterà aperto solo Villongo

Si sta tornando lentamente alla normalità. Lo chiedono i cittadini, i commercianti , le istituzioni del basso Sebino .Dopo l'emergenza a seguito del focolaio di meningite che si è sviluppato tra fine dicembre e inizio gennaio; i sei casi registrati, due dei quali mortali: la studentessa 19 enne Veronica Cadei di Villongo e la mamma 48 enne Marzia Colosio di Predore , ora c'è bisogno di ritrovare fiducia e tranquillità. Si è assistito ad un intervento massiccio con un piano vaccinale mai visto nella storia del nostro paese ,con l'intervento di volontari e l'impegno di tutti, dagli operatori sanitari agli stessi cittadini . Nei Comuni della provincia di Bergamo interessati dal piano straordinario hanno effettuato la vaccinazione 21.331 cittadini, di cui 1680 studenti direttamente nelle scuole e 2414 lavoratori nelle loro aziende. Ben 40 medici di base del territorio hanno aderito a questa operazione senza precedenti. Ora si è passati al secondo step. Dopo la chiusura del presidio di Predore da lunedì resterà aperto solo quello di Villongo .Quindi cesseranno le attività a Gandosso, Credaro, Castelli Calepio (Cividino e Tagliuno).

Guarda gli altri video