• Venerdì 03 Maggio 2019
  • (0)

SALUTI PAPASODARO

In partenza per Foggia per un incarico di prestigio, comandante del nucleo investigativo, il maggiore Papasodaro lascia Treviglio dopo due anni e mezzo professionalmente molto intensi. Due anni e mezzo incisivi per la sicurezza della Bassa Bergamasca e in prima linea contro il crimine. Oltre alle decine e decine di operazioni antispaccio e antidegrado che hanno permesso di liberare Zingonia dallo stato di totale abbandono in cui era sprofondata negli anni. Pesantemente abbattuta anche la percentuale di prostituzione e tratta di prostitute e dei furti in appartamento nella Bassa bergamasca. A snocciolare i numeri e il rapporto ottimale costruito in 30 mesi di fitto lavoro e collaborazione, il comandante provinciale Paolo Storoni, che ha sottolineato l'attivoità e gli input positivi arrivati quasi quotidianamente. In questo momento storico nel foggiano e nel Gargano è in atto una vera e propria 'guerra di mafia tra clan' per il controllo del territorio, e proprio per tale ragione il nuovo comando verrà assunto in anticipo dal Maggiore Papasodaro rispetto agli ordinari avvicendamenti nei trasferimenti degli Ufficiali dei Carabinieri. Per vedere a Treviglio il nuovo comandante si dovrà attendere invece a settembre, quando si insedierà il maggiore Filippo Testa, attuale comandante di Firenze Oltrarno.

Guarda gli altri video