• Mercoledì 04 Maggio 2016
  • (0)

Società partecipate, quanto convengono

Torna a far discutere l'importanza o meno, sul fronte economico, delle società partecipate dagli Enti locali. Un piano del Governo prevede la loro riduzione da 8 mila a mille. Ma se, da un lato, per qualche Comune vorrebbe dire non rinunciare praticamente a niente, per altri invece i riflessi sui propri bilanci potrebbero essere significativi. Va anche detto però, come sottolineato da qualche amministratore, che le variabili in gioco sono molte e rendono difficile stabilire l'effettivo rapporto positivo o negativo con le partecipate. Fatto sta che, secondo i dati del 2013 diffusi dall’associazione Openpolis, Parzanica guida la graduatoria bergamasca, quarta in Lombardia, con entrate pro capite pari a 117 euro. Ed è un altro comune del Sebino a far registrare le entrate maggiori Tavernola Bergamasca con 49,8 euro. Le società partecipate, sempre secondo Openpolis, fruttano all'amministrazione di Bergamo 14,7 euro a residente. E poi, come detto, ci sono anche comuni il cui dato è pari a zero, come Rovetta, Presezzo, Pontida e Ponte San Pietro. I buoni risultati per i paesi di valle Cavallina e Sebino deriverebbero dalla loro partecipazione in Servizi Comunali, la società che si occupa del trattamento dei rifiuti che, proprio nel 2013 ha distribuito 3 milioni di euro tra i soci.

Altri articoli
Guarda gli altri video