• Martedì 05 Dicembre 2017
  • (0)

Sorte: "Niente aumenti per i pendolari, e fondi per i bus in montagna"

I pendolari bergamaschi possono stare (abbastanza) tranquilli: non sono previsti per il 2018 nè aumenti delle tariffe, nè tagli al servizio. Lo ha annunciato l'assessore ai Trasporti della Regione Lombardia Alessandro Sorte in un post sul suo profilo Facebook. Certo, chi si serve quotidianamente di Trenord, soprattutto per raggiungere il capoluogo lombardo, non avrebbe gradito un rincaro di biglietti e abbonamenti, data la qualità non porprio eccelsa del servizio. E' anche vero che le nostre tariffe non figurano tra le più alte rispetto ad altre nazioni europee. Qualche speranza si può accendere per chi deve invece spostarsi utilizzando il trasporto pubblico su gomma per raggiungere il proprio posto di lavoro (o di studio) provenendo dalla montagna: nel suo intervento Sorte ha infatti annunciato lo stanziamento di cinque milioni in aggiunta a quanto già destinato al settore, per le valli e aree meno densamente popolate. Dalle cime alla pianura: confermata la data del 12 dicembre per l'inaugurazione della nuova fermata all'ospedale Papa Giovanni. Otto milioni, come già annunciato, saranno infine stanziati per la variante di Verdello, che dovrebbe consentire un sensibile alleggerimento del traffico su una delle tratte più congestionate di collegamento tra il capoluogo e la Bassa.

Altri articoli
Guarda gli altri video