Domenica 06 Marzo 2011

Yara, camminata a Mapello
In piazza i messaggi dei bimbi

Il Carnevale non si è festeggiato in molti paesi della Bergamasca. I tragici fatti di cronaca che hanno coinvolto due giovani, Yara e Daniel, hanno portato molte amministrazioni comunali e molte parrocchie a organizzare, al posto di mascherine e sfilate, momenti di preghiera e riflessione. Come quello organizzato domenica pomeriggio ad Ambivere dalle comunità parrocchiali di Prezzate, Mapello, Valtrighe e Botta di Sotto il Monte.

Un «cammino di preghiera», deciso dopo il ritrovamento del corpo di Yara. Oltre 300 persone, tra cui molti giovani e molte famiglia con bambini, si sono ritrovati alle 15 al santuario della Madonna di Prada di Mapello. Da qui, dopo un momento di preghiera e di riflessione sull'iniziativa, si è creato un corteo completamente silenzioso che è arrivato fino alla piazza di Mapello. In piazza una ventina di bambini hanno letto alcuni messaggi di speranza e di amore, poi il corteo ha raggiunto la parrocchiale di San Michele per la preghiera finale. A tutte le famiglia, infine, è stato consegnato un lumino da accendere nella serata nelle proprie abitazioni, sempre come momento di preghiera per la piccola Yara Gambirasio.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata