Lunedì 07 Marzo 2011

Yara, nuovo vertice in Procura
Ritrovato anche un coltello

È durato circa un'ora il vertice tenutosi lunedì 7 marzo alla Procura di Bergamo tra il magistrato che segue le indagini per l'omicidio della piccola Yara Gambirasio, Letizia Ruggeri, e gli investigatori dello Sco - il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato - e della Squadra Mobile di Bergamo.

Durante l'incontro si è fatto il punto della situazione a dieci giorni dal ritrovamento del corpo senza vita della ragazzina di Brembate di Sopra, in attesa che dall'autopsia emergano altri dati certi e indizi importanti per le indagini. Nelle prossime ore, in particolare, sarebbe previsto un incontro tra il magistrato bergamasco che coordina le indagini sulla vicenda e l'anatomopatologa che ha guidato gli esami autoptici sul cadavere di Yara, la professoressa Elena Cattaneo.

Intanto i carabinieri della stazione di Ponte San Pietro, su segnalazione di un cittadino, hanno ritrovato un coltello nei pressi di una cabina elettrica nel territorio di Bonate Sopra. Si tratta di un coltello da cucina, arrugginito in più punti, che i militari si sono limitati a repertare ma che al momento non è stato sottoposto ad analisi particolari. Il coltello in questione, infatti, si aggiunge ad una lunga serie di serie di oggetti metallici - coltelli, coltellini, taglierini, forbici, punteruoli...- segnalati alle forze dell'ordine nel corso delle lunghe indagini eseguite sul caso di Yara dal 26 novembre scorso ad oggi.

Se l'autopsia confermerà che i segni trovati sul cadavere di Yara sono da attribuire ad una lama, gli esperti analizzeranno tutti i reperti a disposizione, altrimenti resteranno tra gli oggetti repertati.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 8 marzo





a.ceresoli

© riproduzione riservata