Martedì 26 Luglio 2011

Brignano, 233 lavoratori irregolari
Evasi contributi per 840 mila euro

La Guardia di Finanza di Treviglio, al termine di un'attività ispettiva condotta in collaborazione con l'Ufficio Inps di Bergamo, ha scoperto un'evasione contributiva di 840 mila euro, interrompendo una condotta evasiva a danno degli enti previdenziali e della posizione contributiva dei singoli lavoratori.

Il notevole importo, comprensivo delle sanzioni, è stato contestato ad una cooperativa di facchinaggio fornitrice di manodopera in sub-appalto ad una multinazionale, leader nella logistica, con sede operativa in Brignano Gera d'Adda. I responsabili della cooperativa, infatti, allo scopo di offrire servizi a prezzi particolarmente vantaggiosi e concorrenziali alla propria committente, presso cui erano impiegati tutti i suoi 240 soci-lavoratori, evadevano la maggior parte dei contributi attraverso alcuni artifizi contabili, quali ad esempio la trasformazione delle ore di straordinario in indennità di trasferta. La parte degli stipendi non sottoposta a tassazione è stata pari ad 1,7 milioni di euro.

Nel frattempo, tutti i lavoratori del soggetto economico sottoposto a controllo sono stati assunti da una nuova cooperativa, più attenta agli obblighi contributivi, che ha ereditato i rapporti di lavoro con la multinazionale. Inoltre, in ottemperanza agli obblighi di legge, la multinazionale, quale responsabile in solido, sarà chiamata a garantire il pagamento delle sanzioni mosse dai verbalizzanti e a rifondere, in caso di insolvenza della cooperativa, gli enti previdenziali ed assistenziali dell'evasione contributiva sofferta.

e.roncalli

© riproduzione riservata