Mercoledì 28 Settembre 2011

Treviglio, travolta dal treno:
muore una giovane donna

Una donna di 40 anni è stata travolta e uccisa da un treno a Treviglio: la tragedia si è consumata veso le 15 di mercoledì. La donna, della quale non sono state rese note le generalità, stava attraversando i binari all'altezza di una passerella abbandonata.

Si tratta di un vecchio passaggio pedonale che si trova lungo una strada di campagna che corre di lato a via Castolde. Una passerella a filo dei binari, da tempo chiusa, ma ancora utilizzata da chi abita in zona.

Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della polizia scientifica e la polizia ferroviaria: stando al racconto del macchinista, la donna avrebbe prima attraversato la linea ferrata in una direzione, poi sarebbe tornata indietro, senza accorgersi del treno che stava sopraggiungendo dalla stazione di Treviglio, e diretto verso Brescia e Venezia.

L'urto non le ha lasciato scampo: la donna - che abitava non lontano dal luogo della tragedia - è morta sul colpo e il corpo è stato scaraventato a lato della massicciata. Dopo i rilievi e gli accertamenti, la salma è stata composta nella camera mortuaria.

Il mortale incidente ha inevitabilmente creato qualche problema alla circolazione ferroviara. Che è stata interrotta dalle 15 alle 15,45 circa. Successivamente si è viaggiato soltanto su uno dei due binari e dalle 17 la situazione è rientrata nella normalità. I treni che circolavano al momento dell'incidente hanno accusato un ritardo di circa 40'. I treni successivi hanno effettuato fermate straordinarie per recuperare le persone che erano rimaste a piedi per la parziale soppressione di quattro treni proprio a causa dell'incidente.

r.clemente

© riproduzione riservata