Domenica 08 Gennaio 2012

I negozi sempre aperti?
Anche i vip orobici si dividono

L'apertura off limits di Orio Center, liberalizzazioni dei negozi in vista: l'argomento fa discutere. Politici, parti sociali e persino i volti più noti della bergamasca si dividono. Critiche aspre dai sindacati. Ma qualcuno dice: bene, si rilancia l'economia.

«Credo che in un momento in cui ci sono meno redditi - afferma Gigi Petteni, segretario regionale Cisl - esaltare il consumismo sia una cosa gravissima. Invece di parlare di queste luci, si dovrebbe parlare di più di famiglie che si mettono insieme per fare gruppi di acquisto, di chi cerca di fare del consumo etico»

«Una fascia oraria più ampia è sicuramente un'opportunità – afferma Fausto Amorino, consigliere di minoranza dei Verdi -. Certo, ci sono dei pro e contro. Facendo un bilancio, è ovvio che sia un fatto positivo per i consumatori».

«Parlano di crisi e poi sono tutti nei negozi – afferma Mario Merelli, noto scalatore orobico -. Sarebbe molto meglio fare un giro in montagna, nei boschi o su una pista ciclabile».

«È una cosa molto bella per Bergamo, anche perché si tratta di un'opportunità che coincide con i saldi – spiega Roberto Facchinetti dei Pooh -. In questa situazione di crisi, finalmente inizia a girare un po' l'economia».

Tra i pro anche la pallavolista Francesca Piccinini: «Non è possibile che in Italia sia tutto chiuso, mentre nelle altre parti del mondo i negozi sono sempre aperti. Aprire almeno la domenica e fino alle dieci di sera, vista la crisi e la mancanza di lavoro è positivo».

Leggi nel dettaglio questi e altri commenti su L'Eco di Bergamo dell'8 gennaio


E tu cosa ne pensi? Vota il sondaggio

r.clemente

© riproduzione riservata