Giovedì 26 Gennaio 2012

Bergamo, aprirà in primavera
l'«Accademia del cacciatore»

Il cacciatore diventa «laureato». Entro primavera la Provincia, in collaborazione con Abf (l'azienda speciale per la formazione che fa capo ancora a Via Tasso) lancerà l'Accademia faunistico-venatoria di Bergamo. Corsi rivolti soprattutto alle doppiette, ma aperti a tutti quei cittadini interessati ai temi della fauna e dell'ambiente, per contribuire alla diffusione della cultura faunistica e alla salvaguardia del territorio. Senza trascurare un tocco gastronomico.

«Stiamo perfezionando il protocollo d'intesa e la convenzione che dovremo firmare con Abf – spiega l'iter l'assessore provinciale alla Caccia Alessandro Cottini –. Sarà infatti poi l'Azienda bergamasca formazione (che ha sede in via Gleno e che gestisce già la formazione professionale di diversi indirizzi) a gestire i corsi, identificando i relatori qualificati e creando l'apposito Albo, individuando le materie da offrire agli utenti e scegliendo la durata dei corsi. L'Accademia, la prima a livello regionale, sarà una scuola per formare i cacciatori presenti e futuri e professionisti del settore, allargando anche l'approfondimento a temi come la riqualificazione ambientale, le situazioni di ripopolamento, il miglioramento della fauna selvatica».

L'organizzazione dei corsi sarà poi articolata in base al numero di richieste e dietro il pagamento di una quota di partecipazione che Abf deve ancora fissare.

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 26 gennaio

a.ceresoli

© riproduzione riservata