Giovedì 20 Marzo 2014

Atterrati a Orio i feriti ucraini

«Grazie per il vostro aiuto»

L’arrivo dei feriti ucraini
(Foto by FotoBerg)

Da Maidan a Milano, via Bergamo. Sono arrivati nel primo pomeriggio di giovedì 20 marzo all’aeroporto di Orio al Serio i quattro ucraini feriti negli scontri di piazza Indipendenza a Kiev.

L’aereo Wizz Air, proveniente dalla capitale ucraina, è atterrato allo scalo bergamasco alle 13.59.

Sulla pista, ad accogliere i cittadini ucraini, c’erano il console e il viceconsole di Milano, l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Terzi e Franco Foti, della direzione sanitaria dell’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu), che ha curato il trasferimento dei pazienti in vari ospedali del Milanese, anche grazie alla collaborazione delle associazioni del soccorso convenzionate (Croce Bianca Milano, Sal e Croce Rossa Italiana).

Artem Pasichnyk, 28 anni, è stato trasferito al Niguarda, dove gli saranno curate le ustioni e le ferite d’arma da fuoco alle gambe riportate durante gli scontri; Dimytro Zoytniy, 45 anni, è stato invece trasferito alla Neurochirurgia del Policlinico ( ferite alle gambe e trauma cranico); Bohdan Strukov, 39 anni, sarà curato nel reparto Maxillo facciale dello stesso Policlinico per ferite al viso. Infine Olekiy Bayrachniy, 30 anni, è stato portato al Fatebenefratelli per essere curato dalle ferite d’arma da fuoco alle gambe.

«Desidero ringraziare le autorità italiane, in particolare Regione Lombardia e l’ambasciata italiana a Kiev, che hanno fatto tutto il possibile per questi ragazzi» ha sottolineato Andrii Kartysh, console generale d’Ucraina a Milano.

© riproduzione riservata