Martedì 10 Giugno 2014

Il bimbo scampato alla folgorazione

Indaga il Pm, parco sotto sequestro

Il parco di Martinengo
(Foto by Luca Cesni)

La Procura della Repubblica di Bergamo ha aperto un’inchiesta per conoscere cause e responsabilità della tragedia appena sfiorata che ha riguardato il bambino che ha rischiato di morire folgorato in un parco pubblico di Martinengo.

Il pubblico ministero Fabrizio Gaverini, al quale è stata affidata l’inchiesta, ha aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni colpose. Nel frattempo il parco è stato posto sotto sequestro.

L’incidente - se così si può definire - ha riguardato un bimbo marocchino, 6 anni il prossimo agosto, Hatim Albab, che ha rischiato di rimanere fulminato da una scarica elettrica di 220 volt sprigionata da un palo d’illuminazione nel parco pubblico di Martinengo. Solo la prontezza di un amichetto che con uno spintone lo ha staccato dalla «morsa» è riuscito a sfuggire a un mortale pericolo

L’amico connazionale Lokman Khouribech era stato velocissimo nel comprendere il dramma che si stava consumando davanti ai suoi occhi e nell’intervenire a suo rischio e pericolo con quanto aveva a disposizione: tanto coraggio e la forza delle braccia nonostante la scossa ricevuta.

© riproduzione riservata