Giovedì 20 Febbraio 2014

La Brebemi superstar a Londra

Secondo premio internazionale

Cantiere della Brebemi: asfaltatura
(Foto by Cesni)

L’Autostrada che collegherà in direttissima, da luglio 2014, Brescia, Bergamo e Milano riceve, ancor prima della sua apertura, il secondo premio internazionale per il miglior project financing europeo.

A premiare A35-Brebemi, giovedì sera 20 febbraio alle ore 21.30 al «The Grand Connaught Rooms» di Londra, è la prestigiosa pubblicazione di Euromoney Conferences, Project Finance Magazine. Una vittoria internazionale capace di portare la A35-Brebemi tra le più importanti organizzazioni premiate nei vari continenti, un prestigio che si sta trasformando velocemente in un simbolo dell’Italia vincente, stimata nel mondo e soprattutto reattiva in un momento economico così complesso.

A35-Brebemi inoltre si muove con la certezza di essere operativa per Expo 2015, essendo, di fatto, l’infrastruttura assolutamente in allineamento al suo cronoprogramma. L’apertura è prevista nel luglio 2014 in contemporanea con l’arco Tem. Il presidente dell’A35-Brebemi, Francesco Bettoni, assieme a un’importante rappresentanza di partner che hanno contribuito alla realizzazione del project financing, saliranno tsul palco del «The Grand Connaught Rooms» a ritirare il secondo simbolo di successo, dopo soli 15 giorni dall’ultimo riconoscimento.

Per quest’occasione, il presidente Bettoni afferma: «Voglio ricordare che anche questo secondo premio è una vittoria della squadra intera, un team che non si è fermato a una buona performance interna, ha saputo motivare e supportare tutti i suoi partner verso un obiettivo e un lavoro comune, attività che ci ha portato a questo grande risultato. Ora la via è aperta, tante altre nostre infrastrutture italiane potranno essere costruite sul modello dell’A35-Brebemi, di questo siamo onorati ed orgogliosi».

«Voglio ringraziare gli azionisti in particolare Intesa Sanpaolo, il gruppo Gavio, il gruppo Mattioda, Autostrada Brescia Padova, il sistema delle Cooperative, Unieco e Ccc, Pizzarotti, le Camere di Commercio, i Soci Costruttori di Bbm, e tutti gli stakeholder che hanno sempre creduto e sostenuto il progetto. Un ringraziamento lo indirizzo anche agli Istituti finanziatori per il loro fondamentale contributo: Cassa Depositi e Prestiti S.p.a., la Banca Europea per gli Investimenti, Intesa Sanpaolo, Unicredit SpA, Gruppo Ubi Banca, Mps Capital Services SpA e Credito Bergamasco SpA/Banco Popolare e Sace, per le garanzie prestate a supporto dell’operazione».

«Auspichiamo che questi riconoscimenti - ha aggiunto concludendo il presidente Bettoni - possano aiutare il nostro Paese a migliorare la sua immagine internazionale e a creare un clima di fiducia nel sistema delle Pmi e nei giovani. Un grazie particolare alla Regione Lombardia, a Concessioni Autostradali Lombarde, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e agli Enti territoriali».

© riproduzione riservata