Lunedì 12 Maggio 2014

La riqualificazione delle palestre

Dalla Regione arrivano 763 mila euro

Arrivano 763 mila euro dalla Regione per riqualificare le palestre. Alle scuole lombarde sono stati destinati in totale 3,5 milioni. La conferma arriva dall’assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani al termine dell’iter che vede coinvolti 86 enti della Lombardia.

RISPOSTA CONCRETA DELLA REGIONE - “I fondi stanziati - ha detto l’assessore - sono la risposta concreta di Regione Lombardia alle esigenze delle scuole lombarde. Grazie a questo importante contributo potremmo rendere accessibili le palestre al pubblico in orario extra-scolastico e consentire anche la riqualificazione degli impianti sportivi, migliorarne la fruibilità, l’attrattività e il pieno utilizzo da parte di tutti”.

GLI INTERVENTI FINANZIABILI - Grazie a questi fondi - ha ricordato l’assessore - potranno essere finanziati:

realizzazione ingressi diretti dall’esterno alle strutture sportive scolastiche; opere di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento e completamento, senza escludere l’adeguamento tecnologico, il contenimento dei consumi energetici e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Il provvedimento, rivolto a Comuni e Province quali proprietari delle palestre, prevede un contributo a fondo perduto pari all’80 per cento della spesa ritenuta ammissibile per i Comuni non montani fino a 3.000 abitanti e per quelli montani fino a 5.000, mentre è del 50 per cento per tutti gli altri soggetti.

A FIANCO DI COMUNI E PROVINCE - “Sappiamo quanto Comuni e Province siano strangolati dai vincoli imposti dal Patto di stabilità, che spesso non permettono loro investimenti - ha commentato l’assessore - e crediamo che l’azione di Regione Lombardia abbia dato una risposta concreta, confermando la volontà di schierarsi al loro fianco. Un provvedimento anti-crisi, con modalità differenti dal recente passato, poiché da qualche anno l’Assessorato allo Sport non proponeva un bando con finanziamenti a fondo perduto a favore degli Enti pubblici proprietari degli stabili”.

“La nostra iniziativa - ha concluso - è stata molto apprezzata dal territorio, visto l’alto numero di domande pervenute già il primo giorno, dimostra la nostra grande attenzione al mondo dello sport e alle strutture della nostra regione, ma segnala la necessità di ulteriori interventi sull’impiantistica sportiva lombarda, che, a breve, intendiamo intraprendere”.

Ammonta a 763.460 euro il finanziamento regionale destinato al territorio bergamasco per il recupero di 18 palestre scolastiche. Ecco il dettaglio, e la tipologia d’intervento e importo erogato:

- Comune di Piario (manutenzione straordinaria alla copertura impermeabilizzazione e contenimento energetico), 40.000 euro;

- Comune di Branzi (riqualificazione, abbattimento barriere architettoniche, messa in sicurezza e adeguamento degli impianti della palestra scolastica comunale), 40.000 euro;

- Comune di Lurano (manutenzione straordinaria e contenimento consumi energetici della palestra scolastica), 40.000 euro;

- Comune di Grassobbio (lavori di ampliamento della palestra comunale), 50.000 euro;

- Comune di Covo (intervento di adeguamento impianti piscina scolastica istituto comprensivo - primo lotto), 50.000 euro;

- Comune di Palosco (lavori di riqualificazione della palestra presso la scuola secondaria di primo grado ’Fratelli Terzi’ in via Fontana), 50.000 euro;

- Comune di Nembro (riqualificazione impianto sportivo ad uso pubblico palestra scolastica via Zilioli), 50.000 euro;

- Comune di Casnigo (lavori di manutenzione straordinaria con contestuale riqualificazione energetica della palestra del Polo scolastico di Casnigo), 40.000 euro;

- Comune di San Pellegrino Terme (riqualificazione funzionale, energetica e acustica della palestra comunale di via Lungo Brembo), 40.000 euro;

- Comune di Martinengo (intervento di adeguamento strutturale sismico della palestra comunale in via Zambianchi), 46.422 euro;

- Comune di Ponte San Pietro (interventi di messa in sicurezza palestra scuola primaria via don Allegrini), 44.000 euro;

- Comune di Ranica (adeguamento norme antincendio e manutenzione straordinaria della copertura della palestra scolastica), 50.000 euro;

- Città di Sotto il Monte Giovanni XXIII (riqualificazione della palestra della scuola secondaria a uso extra scolastico di via Manzoni), 50.000 euro;

- Comune di Azzone (riqualificazione palestra scolastica esistente attraverso realizzazione di struttura indoor per l’arrampicata sportiva), 26.729 euro;

- Comune di Cisano Bergamasco (riqualificazione palestra scuola primaria via don Minzoni, 3), 47.873 euro;

- Comune di Trescore Balneario (adeguamento tecnologico e opere per il contenimento dei consumi energetici della palestra comunale della scuola secondaria di I grado di via D. Chiesa),

29.436 euro;

- Comune di Piazza Brembana (adeguamento di struttura polifunzionale con eliminazione barriere architettoniche e riqualificazione energetica), 40.000 euro;

- Comune di Verdellino (lavori di ristrutturazione della palestra della scuola primaria di largo Cartesio), 29.000 euro.

© riproduzione riservata